MINI Countryman 2017, la MINI che fa la maxi

E’ la MINI più grande di sempre, oltre che la più versatile e tecnologicamente avanzata. In gamma ci sono due versioni a gasolio, due a benzina e una ibrida plug-in

Più grandi, mature ed evolute ma con l’aria scanzonata di sempre. E’ così che stanno sviluppandosi nel tempo le MINI e l’ultimo esempio di questa tendenza viene dalla seconda generazione della Countryman, di cui qui si vedono le prime foto ufficiali. Il suo debutto in società avverrà al Salone di Los Angeles, il prossimo 18 novembre, mentre l’arrivo sul mercato è previsto per il mese di febbraio.mini-countryman-2017_13La MINI Countryman 2017 arriva con un biglietto da visita importante. E’ infatti la MINI più lunga e versatile di ogni tempo. Rispetto alla edizione precedente mette su una taglia buona: da un paraurti all’altro, cresce di 20 cm, mentre in larghezza l’aumento è di circa 3 cm. Anche il passo si dà allo stretching e misura 7,5 cm in più. Nonostante la lievitazione della carrozzeria, le proporzioni restano quelle classiche, con tetto, vetri e lamierati ben distinti, a dare l’idea di una costruzione a tre strati. A dare un’aria più fresca all’insieme contribuiscono molti dettagli, dai fari alle cosiddette Side Scuttle laterali a forma di freccia.mini-countryman-2017_32L’aumento delle dimensioni esterne va a vantaggio dell’abitacolo, per il quale si parla di cinque posti veri oltre che di più spazio in ogni direzione. Vista la vocazione familiare della Countryman,vale la pena di partire dalla zona posteriore, cui si accede attraverso porte dall’apertura più ampia. Qui l’asso nella manica è il divanetto posteriore divisibile, dotato di schienale a inclinazione regolabile e pure scorrevole, con un’escursione di 13 cm. Niente di meglio per modulare lo spazio a piacere, con un bagagliaio che va invece da 450/1.390 litri. MINI, insomma, più di nome che non di fatto. Al vano di carico, tra l’altro, si può accedere tramite un portellone elettrico e sul suo bordo può essere montata la Picnic Bench, una furba panchetta opzionale a due posti per godersi il panorama.mini-countryman-2017_34Nella zona anteriore la plancia domina la scena, con al centro l’immancabile strumento tondo. Lo schermo può raggiungere gli 8,8 pollici e con il nuovo model year diventa anche touch. L’infotainment e la connettività sono temi caldi in questo periodo e la Countryman non si fa trovare impreparata. Attingendo a piene mani dal menù degli optional e sfruttando la MINI Connected App, si può infatti avere un legame a doppio filo tra lo smartphone a la  macchina. Quest’ultima può essere così addirittura in grado di ricordare i percorsi abituali, segnalare in anticipo eventuali ingorghi lungo la strada o suggerire gli orari di partenza per non tardare agli appuntamenti in agenda.mini-countryman-2017_37Quanto alla gamma motori, la stella della nuova collezione è la versione ibrida plug-in, la MINI Countruyman Cooper S E ALL4. A equipaggiarla sono un motore a benzina da 136 cv e uno elettrico da 88 cv, il primo collegato alle ruote anteriori con un cambio automatico Steptronic a sei marce e il secondo a quello posteriori, per una trazione integrale fuori dagli schemi. L’unità elettrica può spingere la MINI fino a 125 km/h e ha un’autonomia di oltre 40 km, che porta il consumo medio dichiarato a 2,1 l/100 km.mini-countryman-2017_18Quattro sono invece le versioni tradizionali previste al lancio: Cooper (1.5 benzina da 136 cv), Cooper S (2.0 benzina da 192 cv), Cooper D (2.0 turbodiesel da 150 cv) e Cooper SD (2.0 turbodiesel da 190 cv). Per tutte è prevista la possibilità di abbinamento alla trazione integrale ALL4, che lavora a braccetto con il controllo elettronico della stabilità DSC e ha quindi una sorta di funzione predittiva sulle perdite di aderenza.mini-countryman-2017_05Neanche a dirlo, la MINI Countryman 2017 può essere personalizzata in ogni modo, dal punto di vista dei colori (a partire dalle nuove tinte che si vedono nella galleria immagini), dei cerchi (da 16 o 17” quelli di serie, fino a 19” quelli optional) o della dotazione tecnica. In questo senso un’ultima menzione va alle sospensioni elettroniche Dynamic Damper Control, che possono essere regolate attraverso la rotella per la selezione delle modalità di guida, i MINI Driving Modes.