SF90 Spider: la prima Ferrari ibrida che è anche una roadster

Un ibrido pensato per massimizzare le prestazioni: i cv totali sono 1.000 e le prestazioni (non solo in curva…) da urlo

A Ferrari non bastava aver messo in produzione il (proprio) propulsore più potente di sempre, aver aggiunto con coraggio l’alimentazione ibrida e aver riprogettato il suo modello di punta dal foglio bianco. No, la SF90 Stradale non era “abbastanza”. Presentata a maggio 2019, aveva già raggiunto l’olimpo delle coupé ma a Maranello hanno deciso di spingersi oltre. Via il tetto fisso a favore di uno ripiegabile, sempre rigido. Ed ecco la nuova Ferrari SF90 Spider.

Ferrari SF90 Spider

Un’icona di stile, come la sorella coupé, sempre allo stato dell’arte in fatto di prestazioni, estetica e tecnologia. Nulla da dire sulla scheda tecnica o le forme scultoree; eppure qualche purista del Cavallino potrebbe non digerire la sigla PHEV, come per la SF90 Stradale, visto che sta a indicare che – sebbene solo come aiuto al V8 a benzina – c’è un motore elettrico.

Al vertice della categoria

Stradale en plain air

Assetto Fiorano