Nuova BMW Serie 3 Touring, più grande e tecnologica, sportiva come sempre

Cresce in tutte le direzioni, offre più spazio per passeggeri e bagagliaio e tanta hi-tech al servizio dell'uomo. Senza dimenticarsi del piacere di guida

12 giugno 2019 - 10:54

La Serie 3 è la BMW “per definizione”, la più nota e la più venduta. Un’auto di grande successo anche in Italia, in particolare con carrozzeria station wagon; Touring nel gergo BMW. E la Serie 3 in versione familiare debutta proprio oggi, totalmente rinnovata eppure fedele alle tradizioni. Per ora l’esordio è solo online; il primo contatto col pubblico è in programma dal 25 al 27 giugno, nel corso dell’evento #NEXTGen. Le consegne? Dall’autunno.

Perfetto equilibrio

Con qualsiasi altra auto non ci si fa caso, ma se si parla della Serie 3 è uno dei primissimi dati che si va a sbirciare: la distribuzione dei pesi. Dettagli da appassionati, ma che con una macchina come questa hanno ancora un certo peso. Bene, le masse della tedesca, anche in versione Touring, sono distribuite al 50:50 tra avantreno e retrotreno (e sono state avvicinate all’asfalto, in virtù del baricentro più basso).

Ciò significa ovviamente che il motore è come sempre montato anteriormente in posizione longitudinale e che la trazione è posteriore. Soprattutto, vuol dire che ci si può aspettare il solito, esemplare comportamento su strada, grazie anche alle carreggiate allargate (+43mm davanti, +21mm dietro), al passo cresciuto di 41mm e al telaio irrigidito del 25%. Inoltre, sulle più potenti 330d xDrive, 330i e 330i xDrive, è disponibile a richiesta il differenziale posteriore M Sport, di serie sulla M340i xDrive.

Cresce in tutte le direzioni

La nuova BMW Serie 3 Touring è lunga 4,71 (+7,6 cm rispetto alla vecchia), larga 1,83 (+1,6) e alta 1,43 (+0,8 cm) metri. Quanto al bagagliaio, BMW dichiara una capacità compresa fra 500 e 1.510 litri, ma sono soprattutto le soluzioni votate alla facilità d’uso che convincono: la “bocca” di accesso al vano è più larga fino a 12,5 cm, mentre il lunotto, apribile separatamente, è stato allargato di 2 cm. Ovvia la presenza dello schienale frazionabile in tre parti, così come la retina fermabagagli e l’apertura motorizzata del portellone.

Motori a 4 e 6 cilindri

Come sempre, al momento del lancio l’offerta sarà parziale: si parte, fra i benzina, dal 2.0 da 258 CV della 330i Touring; a gasolio ci sono il 2.0 da 190 CV della 320d Touring e il 3.0 6 cilindri da 265 CV della 330d Touring. Il cambio automatico? Si paga sulla 320d Touring, è standard sulle altre, mentre la trazione è a scelta posteriore o 4×4, solo integrale per la 330d Touring.

Al top le prestazioni: la 320d Touring completa lo 0-100 km/h in 7,5 secondi, mentre le 330i Touring e 330d Touring se ne fanno bastare meno di 6. Più avanti, precisamente nel 2020, sarà il turno dell’ibrida 330e Touring.

Tecnologia pronta per il futuro

La tecnologia ricalca quella della berlina: i sistemi di sicurezza sono già predisposti per la guida autonomia di livello 4 (che arriverà in futuro, ancora non si sa quando), mentre l’intelligenza artificiale assiste il guidatore da vicino. La Serie 3 Touring non si limita agli ormai “scontati” comandi gestuali: spicca infatti l’assistente vocale che si attiva pronunciando “Ciao BMW” .

Questa e altre notizie nel video settimanale di RED LIVE

Guarda il  Video RED300 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Audi RS6 tre quarti anteriore

Nuova Audi RS6 Avant, più potente della Lamborghini Huracan

tutor attivi controesodo

Tutor attivi per il controesodo. Ecco su quali autostrade e da quando

Fiat Concept Centoventi, frontale, Salone di Ginevra 2019

Fiat Centoventi, 500 elettrica e le altre novità Fiat in arrivo