Pneumatici quattro stagioni, la guida all’acquisto

2525

14I migliori pneumatici all season

Quattro stagioni. E non si tratta di una pizza. Sono, piuttosto, i nuovi pneumatici universali, adatti a ogni condizione metereologica. Forti della marchiatura M+S (dall’inglese Mud e Snow, vale a dire fango e neve, a indicarne la polivalenza d’utilizzo), possono essere sfruttati in qualsiasi periodo dell’anno, anche in autostrada, senza incorrere in sanzioni. Così, quando gli altri si affannano dal gommista elemosinando un attimo d’attenzione per passare dalle coperture estive a quelle invernali, o viceversa, grazie alle all season voi potete leggere il giornale al bar e bervi uno spritz.

A metà strada tra estive e invernali

Sono un compromesso. Sempre. Il battistrada ha un disegno che s’ispira sia ai modelli standard sia a quelli invernali (leggi, in proposito, il nostro speciale), al pari della mescola. Sebbene non soffrano dello stesso decadimento di un modello winter utilizzato impropriamente durante l’estate, non sono efficaci su neve quanto le coperture termiche. Trazione e tenuta laterale non appaiono comparabili, ragione per la quale è prudente dotarsi comunque delle catene qualora si affrontino passi alpini con condizioni metereologiche particolarmente avverse. Al tempo stesso, portano in dote una dilatazione degli spazi di frenata rispetto ai modelli prettamente estivi e una durata inferiore su asfalto asciutto, oltre a una superiore rumorosità.

Prezzi reali

Hanno solo difetti? Tutt’altro. Sono la scelta ideale per quanti percorrono pochi km l’anno (sino a 15mila) con vetture di piccole o medie dimensioni e, soprattutto, in zone climaticamente avare di precipitazioni nevose. Rispettando queste indicazioni si rivelano un affare, specie a livello economico, dato che non costringono all’acquisto stagionale di un secondo set di pneumatici. Analogamente agli pneumatici estivi e winter, anche i modelli all season hanno prezzi di listino “pieni”, esenti dallo sconto che, secondo consuetudine, viene applicato al momento della vendita, e che può oscillare dal 35% al 50% in base ai brand e ai rivenditori. Nella guida all’acquisto che trovate di seguito abbiamo preferito riportare valori più realistici, vale a dire i prezzi medi online, ricavati interfacciando le offerte dei quattro principali market elettronici, riferiti alla misura campione 205/55 R16 91H. Prezzi che ciascun automobilista, con una breve ricerca sul web, può spuntare senza alcun affanno, e ai quali aggiungere – nella peggiore delle ipotesi – 70 euro per il montaggio e la bilanciatura presso un gommista.

Indietro