Studiotorino Moncenisio, Cayman S esclusiva

L’atelier piemontese reinterpreta la coupé di Stoccarda. La carrozzeria abbina parti in Kevlar e carbonio e sezioni in lamiera battuta a mano. Cura artigianale per gli interni in pelle. Invariata la meccanica. Ne verranno realizzati 19 esemplari numerati

«145.000 euro tasse escluse». «Ah, ecco. Io, però, di Cayman S ne volevo una sola. Non due…». «Non c’è problema, dato che io non le fornisco nemmeno quella! In compenso le offro la possibilità di essere (quasi) unico!». L’atelier piemontese Studiotorino presenta Moncenisio, fuoriserie su base Cayman S realizzata in 19 esemplari numerati.

Disegnata da Daniele Gaglione, talento cresciuto nel Centro Stile Alfa Romeo e membro del team che ha definito la linea dell’8C Competizione, la special italotedesca s’ispira alla storica Porsche 904 GTS del 1963 e si caratterizza per la carrozzeria parzialmente in Kevlar e carbonio. Materiali compositi che, nel dettaglio, sono utilizzati per paraurti, fiancate, portellone, spoiler ed estrattore, mentre il resto della vettura è in lamiera d’acciaio battuta a mano. Una lavorazione artigianale degna delle supercar degli Anni ’50, completata da cerchi in lega scomponibili da 20 pollici calzanti pneumatici Pirelli PZero dal battistrada personalizzato. Esclusivo anche l’abitacolo rivestito in pelle pieno fiore dalla tonalità identica al colore della special piemontese e arricchito da sedili a guscio in carbonio.

Quanto alla meccanica, nulla cambio rispetto alle “comuni” Cayman S (leggi qui la nostra prova). Confermati, pertanto, il 6 cilindri boxer 24V di 3.436 cc a iniezione diretta di benzina – forte della fasatura e alzata variabile delle valvole – accreditato di 325 cv e 370 Nm (37,8 kgm) di coppia, abbinato alla trasmissione a doppia frizione PDK a 7 rapporti e alla consueta scocca al 44% in alluminio. Studiotorino non fornisce la vettura originale, ma diamo per scontato che i 19 facoltosi pronti a entrare in possesso di Moncenisio non osino rinunciare a dotazioni tecniche di pregio quali le sospensioni attive a controllo elettronico Pasm, il differenziale autobloccante e il pacchetto Sport Chrono. Quest’ultimo in grado d’influire su controllo di stabilità, assetto, cambio, erogazione e supporti dinamici del propulsore, portando in dote sia il programma di marcia Sport Plus, votato al 100% alle performance, sia la funzione launch control che consente di passare da 0 a 100 km/h in 4,7 anziché 4,9 secondi. Se così non fosse… l’esilio coatto – ovviamente invernale – ai 2.083 m di quota del Colle del Moncenisio diventerebbe imperativo!