Toyota iQ 1.0

Le migliori auto per i neopatentati: Toyota iQ 1.0

10 gennaio 2013 - 16:01

È una 3+1! Omologata per 4 persone nonostante la lunghezza inferiore a 3 metri, offre la possibilità di sedersi alle spalle del guidatore solamente a un contorsionista. Simile concettualmente a Smart, si distingue per la presenza del divanetto, abbattibile onde ricavare un vano di carico della capienza di 232 litri, per le dimensioni lievemente più generose – è lunga 299 cm e larga 168 anziché, rispettivamente, i 270 e 166 cm appannaggio di fortwo – e per il carattere prettamente cittadino. Le sospensioni denotano una taratura più morbida rispetto alla rivale, a tutto vantaggio del comfort ma a parziale discapito dell’efficacia nel misto. Si riscatta grazie alla comunicatività dello sterzo, al diametro di sterzata da primato – inverte la direzione di marcia nello spazio di un francobollo – e al funzionamento fluido e regolare del 3 cilindri di 998 cc condiviso con Aygo e Yaris. In città è impeccabile, sebbene il 1.0 a fasatura variabile eroghi solamente 68 cv e 91 Nm; picco di coppia peraltro raggiunto a un regime elevato (4.800 giri/min). Scatta da 0 a 100 km/h in 14,7 secondi, tocca i 150 km/h e percorre mediamente 22,7 km/l. Pesa 920 kg. Prezzi da 12.450 a 15.650 euro.

Identikit

Motore: ciclo Otto, 3 cilindri in linea, 998 cc, 12V

Potenza: 68 cv a 6.000 giri/min

Coppia: 91 Nm a 4.800 giri/min

Trasmissione: manuale a 5 rapporti

Peso: 920 kg

Rapporto peso/potenza: 13,5 kg/cv

Omologazione antinquinamento: Euro 5

Piacere di guida: 2 stelle/5 stelle

Prezzo: da 12.450 a 15.650 euro

 

 

LE ALTERNATIVE

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

nuova Honda Jazz prima foto teaser

Nuova Honda Jazz, ecco la prima immagine ufficiale

Opel
Il mercato italiano “trafitto” dal fulmine

SUV elettrici, Volvo XC40 Recharge è il primo del suo segmento