Trident Iceni: gasolio esplosivo

La sportiva inglese si candida a vettura td più performante al mondo. Raggiunge i 306 km/h. Il V8 6.6 td può erogare sino a 670 cv e 145,2 kgm. L’autonomia? 3.200 km: meglio di un autobus gran turismo! Merito di un misterioso “moltiplicatore di coppia”

Si accontentano di poco! Sostengono d’aver creato la vettura “di serie” a gasolio più performante al mondo. La solita discrezione inglese… Sia come sia, la factory anglosassone Trident – realtà artigianale sorta nel 2005 nella contea di Norfolk – mira a stupire con la nuova Iceni.

306 km/h di velocità massima. E un’autonomia di oltre 3.200 km (!). Per caso, adotta un serbatoio da camion? I Trident boys dichiarano dati apparentemente contrastanti, specie considerando che la vettura è mossa da un poderoso V8 6.6 alimentato a gasolio (o biodiesel) e sovralimentato mediante turbocompressore a gas di scarico di derivazione GM/Isuzu, nato per impieghi tutt’altro che sportivi: in origine è destinato ai pick-up heavy duty. Un’unità caratterizzata dalla distribuzione ad aste e bilancieri con un unico albero a camme in testa per bancata e 4 valvole per cilindro, assistita dall’iniezione diretta common rail e accreditata, a detta del costruttore, di 400 cv e 96,8 kgm di coppia. Valore, quest’ultimo, ottenuto attraverso uno speciale e misterioso “moltiplicatore di coppia” inventato proprio dalla factory inglese.

Il V8 6.6 td, nel dettaglio, lavora in abbinamento a un cambio automatico a 6 rapporti del tipo mediante convertitore e porta in dote uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi. Optando per il Performance Pack, offerto a 14.000 euro, è possibile contare su 436 cv, 131,4 kgm e un estrattore specifico, mentre volendo esagerare è disponibile il Track Pack – una sciocchezzuola da 37.500 euro – con il quale entrare nel magico mondo dei 670 cv e contare su di una vera e propria eruzione di coppia: 145,2 kgm! Track Pack che porta in dote l’intercooler e la turbina maggiorati, mentre l’impianto frenante dell’inglese Alcon, ordinariamente composto da dischi autoventilanti anteriori da 400 mm di diametro e posteriori da 380 mm sui quali lavorano pinze a 6 pistoncini in corrispondenza d’entrambi gli assali, si avvale di superfici d’attrito carboceramiche. Il prezzo della nuova Iceni? 117.000 euro in versione base. Non proprio noccioline…