Volkswagen Golf MKVII…

Se le sigle complesse non vi piacciono potete sempre chiamarla “Golf Sette”, ma la vera notizia è che finalmente è stata diffusa la data della presentazione ufficiale: il 4 settembre a Berlino sarà svelata la settima generazione della compatta più famosa del mondo

Se ne parla ormai da tempo, il più delle volte con illazioni poco attendibili; oggi però da parte di Volkswagen arriva un annuncio che spiazza un po' tutti: la nuova Golf sarà presentata ufficialmente (in un’anteprima “per pochi intimi”) il 4 di settembre nel corso di un evento a Berlino.

E così, dopo una sesta generazione che sembrava, più che altro, tirare la volata verso la pensione alla quinta è arrivato il momento per un cambiamento più radicale; capace, sperano in Volkswagen, di rilanciare l’immagine e il successo di mercato della compatta di Wolfsburg ai livelli (difficilmente raggiungibili in tempo di crisi) ottenuti dalla mitica “quarta serie”.

Cambio di rotta, quindi, a partire “dal basso”. Sarà la piattaforma MQB (modulare) a dare vita alla Golf VII, la stessa sulla quale è stata realizzata la nuova A3. A cambiare, quindi, dovrebbero essere le dimensioni che potrebbero superare notevolmente quelle fatte registrare dalla sua antenata sia come lunghezza, sia come passo (a tutto vantaggio dell’abitabilità).

Esteticamente la compatta teutonica non dovrebbe abbandonare una linea da sempre “semplice e pulita”, puntando però su un maggiore livello di sportività grazie ad un muso più affilato e a fiancate scolpite. In più, sempre grazie alla grande flessibilità della piattaforma MQB, non dovrebbero mancare “a stretto giro di posta” la versione cabrio, quella wagon e un’inedita tre volumi (una sorta di CC in scala…).

Le maggiori certezze, però riguardano le motorizzazioni: diesel e benzina, tutte all’insegna dell’efficienza e dell’ecologia. Come nel caso del sistema ACT (Active Cylinder Management) che “lascia riposare” metà dei cilindri disponibili quando potenza e spunto non sono prioritari. Più avanti nel tempo, inoltre, dovrebbero finalmente debuttare varianti elettriche e ibride.

L’appuntamento, per pochi, è quindi fissato per il 4 settembre a Berlino. Per tutti gli altri, la premiere dovrebbe invece avvenire a Parigi il mese dopo in occasione del Salone dell’Automobile.