Volkswagen Golf SportWagen HyMotion: l’ora dell’idrogeno

Debutta la prima declinazione a pile di combustibile della piattaforma modulare MQB. La wagon tedesca alimentata a idrogeno può contare su 136 cv e uno scatto da 0 a 100 km/h in 10,0 secondi. Potrebbe entrare presto in produzione.

21 novembre 2014 - 9:11

GPL? Superato. Ibrido? Materia vecchia. Elettrico? Discreto, ma non risolutivo per gli anni a venire. Il futuro è a idrogeno! Almeno così sembra osservando i recenti unveiling da parte delle Case costruttrici. Dopo Toyota, creatrice della berlina Mirai, ora tocca a Volkswagen cimentarsi con le fuel cell.

Tocca alla best seller Golf in configurazione wagon dotarsi di un motore elettrico alimentato mediante pile a combustibile. La media di Wolfsburg, realizzata sulla base della piattaforma modulare MQB, può contare su 136 cv e uno scatto da 0 a 100 km/h in 10,0 secondi. L’idrogeno necessario alla generazione dell’energia che alimenta il propulsore a zero emissioni viene stivato a una pressione di 700 bar in quattro serbatoi in fibra di carbonio annegati, similmente alla rivale Mirai, nel pianale, così da ribassare il baricentro della vettura. L’autonomia dichiarata si attesta a 500 km, mentre oltre alle celle a combustibile è prevista una “comune” batteria agli ioni di litio – derivata dalla e-Golf – in grado di rigenerarsi grazie al sistema di recupero dell’energia nelle fasi di frenata; componente deputato a garantire le partenze “a freddo”, vale a dire sino a quando il sistema fuel cell arrivi a pieno regime, e a fornire un boost di potenza qualora il guidatore necessiti delle massime performance.

Per rifornire d’idrogeno la Golf SportWagen HyMotion sono necessari circa 3 minuti. Si tratta di un mero esercizio di tecnica? Tutt’altro. La Casa parla di un progetto concreto, già in fase di collaudo su strada – grazie alla “sorella” Passat HyMotion –, il cui futuro produttivo dipenderà tanto dalle condizioni del mercato quanto dalla disponibilità d’infrastrutture per il rifornimento delle celle a combustibile.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MINI Clubman JCW posteriore

MINI Clubman John Cooper Works, 306 cv con stile. La prova

Volkswagen Golf 1974 grigia

Youngtimer – Volkswagen Golf, storia delle prime 7. In attesa dell’ottava

Volvo XC40 milano

Volvo XC40, i motivi di un successo. Test [VIDEO]