Volvo Concept Estate: la wagon del domani

La show car svedese ha linee da shooting brake e anticipa lo stile delle future V70 e XC70. Plancia e consolle “perdono” comandi a pulsante e manopole in favore di un grande schermo touchscreen dall’aspetto simile a un tablet

27 febbraio 2014 - 15:02

Shooting brake. Ovvero linea sportiva a due porte abbinata a elementi tipici di una wagon quali il portellone e la generosa capacità di carico. Volvo Concept Estate appartiene a questa categoria di vetture ed è la terza di una serie di show car che annunciano il nuovo corso stilistico Volvo.

In primis vi fu la sportiva Concept Coupé, presentata in occasione del Salone di Francoforte 2013, poi venne il momento di XC Coupé, crossover a tre porte per quattro persone; ora è tempo di Concept Estate. Una vera e propria finestra sul futuro stilistico di V70 e XC70. A livello estetico spiccano il cofano ribassato, il profilo filante e il tetto panoramico in vetro, mentre in abitacolo… dite pure addio ai comandi tradizionali. Pulsanti e manopole vengono sostituiti da uno schermo touchscreen simile a un tablet, collocato al vertice della consolle. L’allestimento interno è tipicamente svedese: moquette in lana, selettore del cambio in cristallo, cruscotto in cuoio conciato, intarsi in legno cerato e dettagli in rame. Cui si aggiunge un kit per il Kubb – via di mezzo nordica tra bowling e bocce – collocato nel sottofondo bel bagagliaio e visibile grazie al pianale di carico trasparente riportante le regole del gioco. Il Kubb? La vettura è affascinante. Il gioco… ecco, quello proprio no. Troppo svedese.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Peugeot 208 Allure Navi Pack

Peugeot 208
più ricca con la serie Allure Navi Pack

Nissan gamma N-Tec Micra Qashqai X-Trail 2020

Nissan gamma N-Tec 2020, stile e tecnologia

Nuova Renault CLIO

Renault Clio arriva il motore 1.0 GPL