Volvo V40 con l’airbag salva pedoni

In caso di urto con un passante si attiva un pallone che limita i danni alla testa. È la prima auto al mondo dotata di questo dispositivo.

Da sempre in prima linea sul fronte della sicurezza, Volvo ha dotato la sua nuova V40 di un innovativo airbag che protegge la testa dei pedoni in caso di urto frontale.Il pallone salvavita è alloggiato tra la base del parabrezza e la parte superiore del cofano. Quando i sensori collocati nel paraurti anteriore rilevano il contatto tra la vettura e il pedone l’estremità posteriore del cofano si sgancia istantaneamente attivando anche l’airbag. Il pallone salvavita, da gonfio, copre l’intera area sotto il cofano oltre a una vasta area del parabrezza e dei montanti anteriori.Il nuovo airbag frontale per i pedoni è parte integrante della tecnologia Pedestrian Detection in cui Volvo ha investito molto. Il sistema prevede un sensore a una telecamera anteriore in grado di rilevare se un pedone si trova davanti all’auto. E, nel caso in cui guidatore non sia abbastanza tempestivo da farlo autonomamente, il dispositivo provvederà ad attivare automaticamente la frenata.Il radar ha la funzione di rilevare l’eventuale presenza di un pedone o di un veicolo davanti all’auto e di determinare a che distanza si trova. La telecamera, invece, determina che tipo di oggetto si tratta. La tecnologia è in grado di rilevare persone o animali alti almeno 80 cm.L’airbag per i pedoni e sistema Pedestrian Detection sono integrati al sistema “City Safety”: il dispositivo che previene le collisioni a basse velocità.Il sistema Pedestrian Detection con frenata automatica completa è in grado di evitare una collisione con un pedone a velocità fino a 35 km/h nel caso in cui il conducente non reagisca tempestivamente. A velocità più elevate, l’attenzione è rivolta alla riduzione della velocità dell’auto per quanto possibile prima dell’impatto.