Kona, le MTB enduro e gravity del 2014

L’azienda canadese che costruisce biammortizzate da vent’anni ha fatto la sua scelta per il 2014: carbonio per la D.H. e 27,5” per l’enduro: ecco Process e Operator, a partire da 2.999 euro

Da qualche anno anche la gamma road di Kona si è  arricchita di molti modelli, ma è alle ruote grasse che l’azienda canadese deve la propria fama in tutto il mondo, soprattutto nel segmento delle full suspended, in cui il marchio è sinonimo di eccellenza. Le novità per l’anno ciclistico 2014, che ha preso il via con gli show di Friedrichshafen e Padova, sono molte: spaziano sia nel mondo dell’enduro, dove anche Kona si è ormai adeguata alla tendenza delle ruote da 27,5 pollici, sia nel mondo della discesa, dove per la prima volta viene utilizzato il carbonio per la costruzione dei telai.ENDUROProcess è il nome che Kona dà alle bici della sua gamma enduro, suddivisa in tre modelli (153, 134 e 111), che si differenziano principalmente in base all’escursione dell’ammortizzatore. Process 153 è la top di gamma, studiata per il racing: non lascia spazio ai compromessi con una escursione di 150 mm per la ruota posteriore e di 160 mm per la forcella. Le ruote, come abbiamo detto, sono da 27,5 pollici, misura da considerarsi ormai standard per questo tipo di bici, così come ormai “quasi” standard è la guarnitura singola.Due gli allestimenti disponibili: la Process 153 DL (Deluxe), in listino al prezzo di 4.399 euro, monta forcella RockShox Pike RCT3 Solo Air da 160mm e ammortizzatore RockShock Monarch Plus RC3. La Process 153, venduta a 2.999 euro, è equipaggiata con forcella RockShox Pike RC Solo Air e ammortizzatore RockShox Monarch RT. Le geometrie sono le medesime su entrambi i modelli: troviamo un angolo di sterzo di 66,5° e un angolo sella di 74°. La lunghezza del carro misura 425 mm mentre il passo totale (nella taglia M) è di 1.161mm.Anche la Process 134 monta ruote da 27,5 pollici ma l’escursione posteriore è di 134 mm, l’angolo di sterzo di 68° e l’angolo sella di 74°. La lunghezza del carro è di 425 mm mentre il passo è di 1.141 mm in taglia M. Sempre due le versioni disponibili: Process 134 DL al prezzo di 3.299 euro con ammortizzatore posteriore RockShox Monarch RT e forcella RockShox Revelation RL Solo Air. Per 2.399 euro dovete accontentarvi di forcella RockShox Sektor Silver Air e ammortizzatore RockShox Monarch R.La Process 111 è equipaggiata con ruote da 29 pollici e quindi l’escursione degli ammortizzatori è minore: 120 mm davanti 110 dietro. I prezzi vanno da 3.499 a 4.999 con Gruppo SRAM XX1 11-speed 10-42t e Freni Avid XO trail.DOWNHILLLa principale novità nella gamma gravity sta proprio nel materiale utilizzato per il telaio. Infatti è la prima volta che Kona usa il carbonio per i telai delle proprie bici da discesa, battezzate Kona Operator. Per la verità solo il triangolo anteriore è in carbonio mentre il carro resta in alluminio, ciò per ottenere una rigidità altrimenti non raggiungibile con la fibra. Due i modelli: la Operator al prezzo di 3.699 euro monta Forcella RockShox BoXXer RC con escursione di 200 mm e freni Avid Code R. Costa 6.999 euro la Supreme Operator, con Gruppo Shimano Saint e Forcella Fox Float 40 con escursione sempre da 200 mm.Vi sembra tanto? A detta di Kona non lo è, e la Casa è talmente convinta della qualità delle proprie bici che i telai in alluminio sono garantiti a vita al primo proprietario (cinque anni di garanzia per quelli in carbonio).