Nuovo Garmin Edge 1000, sempre più connesso

L’ultimo nato della famiglia Edge identifica un tratto significativo di un tracciato e lancia sfide agli altri ciclisti che lo hanno già percorso; Edge 1000 si collega allo smartphone per visualizzare notifiche e-mail ed sms e, se avete il cambio elettronico, indica il rapporto inserito. Da 499 euro

Il ciclismo è fatto di sfide, non solo tra professionisti ma anche tra amatori. Il bello della gita domenicale è confrontarsi con i compagni di pedalata, con se stessi e, da oggi, con tutto il mondo del web. Grazie al nuovo arrivato in casa Garmin, l'Edge 1000, le sfide su strade di riferimento delle singole community di ciclisti diventano non solo “dirette” ma anche virtuali. Come? Con la nuova funzione “segmenti” il GPS bike computer segnala l’inizio di un tratto di strada teatro della sfida: che sia la salita storica di un tappone dolomitico o un lungo rettilineo da pedalare in posizione aerodinamica, Edge 1000 avvia automaticamente il cronometro, che si fermerà al termine del percorso. Al rientro a casa il ciclista potrà scoprire la posizione ottenuta nella classifica specifica di quel tratto stradale pubblicata su Garmin Connect.

Come il precedente Edge 810 il nuovo Garmin offre la possibilità di condividere sui principali social network (e in tempo reale) il proprio allenamento o gara grazie alla funzione Live Tracking oltre a scaricare i dettagli dell’uscita in bici su Garmin Connect. GarminEdge1000001E non finisce qui: l'Edge 1000 può essere associato allo smartphone (iPhone 4s e successivi) così da ricevere e visualizzare notifiche e-mail ed sms. Edge 1000 è dotato di mappa Garmin Cycle Map Europa precaricata, che include contenuti OSM (Open Street Map) con strade facilmente navigabili, piste ciclabili, dati di quota, punti di interesse (tra cui parchi e sentieri) e ricerca degli indirizzi, con indicazioni di svolta curva dopo curva, proprio come un navigatore da auto. Un’altra cicca_ il dispositivo si integra con i sistemi di cambio elettronico Shimano Di2 per visualizzare rapporto inserito e stato di carica della batteria del cambio.

Se staccare le mani dal manubrio, in certe fasi della pedalata, può risultare pericoloso, non c’è problema: su entrambi i lati del manubrio, nei pressi delle leve, si può installare un controllo remoto che permette di cambiare pagina, segnare i LAP e personalizzare un tasto dedicato “BLU” per comandare le opzioni preferite, senza dover agire direttamente sul dispositivo e mantenendo le mani nella giusta posizione.

Il prezzo dell'Edge 1000 parte da 499 euro. Disponibile anche una versione abbinata alla nuova fascia cardio HRM e ai sensori velocità/cadenza a 579 euro, nonche a TOPO Trek MapV3 (679 euro).