Una cosa è certa. Una Pinarello Dogma F8 non passa mai inosservata. Pluri trionfatrice al Tour de France, la serie Dogma ha lanciato una geometria tutta particolare, basata sul concetto di asimmetria. Poi con la F8 ha sdoganato l’ammortizzatore posteriore su una bicicletta da corsa (in versione K8). Ora sposa una delle tecnologie più interessanti del momento e probabilmente del futuro. Quello che vi avevamo anticipato qualche mese fa (leggi qui) e che abbiamo visto a Eurobike a fine estate, ora è realtà: stiamo parlando del nuovissimo gruppo wireless Sram Red eTap, già testato sulle bici dei pro del Team Sky nella scorsa stagione e ora disponibile sul mercato.

SramRedETap00001

Come funziona? La trasmissione dei dati dalle leve al cambio avviene tramite un protocollo chiamato Airea e creato da Sram che prevede un segnale con codifica a 128 bit. Ogni volta che un comando e un cambio sono abbinati, viene creato un nuovo codice di criptazione del segnale (unico, per evitare interferenze con altri Sram Red eTap).
Per quanto riguarda i comandi, la leva di sinistra serve per far salire la catena e quella di destra per farla scendere dai pignoni. Cliccando su entrambe contemporaneamente si attiva invece il deragliatore anteriore.
Non essendoci fili, la batteria, anzi le batterie sono integrate nel corpo dei vari elementi del gruppo. Si ricaricano completamente in 45 minuti e hanno un’autonomia di circa 1000 Km. La ricarica avviene tramite un apposito caricatore oppure via USB collegata a un PC. Dogma F8W sarà prodotta in serie limitata in una livrea particolare chiamata 896 Red White F8W (quella della foto). la Dogma F8w sarà disponibile a partire da gennaio 2016.