Transcontinental Race 2019

Una maratona a pedali lunga 4.000 km, in cui essere in grado di gestire in autonomia tutte le fasi del viaggio diventa fondamentale

30 luglio 2019 - 18:37

Ha preso il via da Burgas, sulle coste del Mar Nero, una delle gare di bici Endurance più dure al mondo. Si chiama Transcontinental Race e, per la 7ª volta, attraversa tutta l’Europa, coprendo una distanza di 4.000 km. Non esiste né un itinerario preciso né un numero di tappe da seguire ma solo quattro check-point, dove è obbligatorio fermarsi per firmare. I partecipanti devono essere capaci di gestire in autonomia ogni aspetto della sfida: dalle strategie di gara alle condizioni climatiche, dal reperimento del cibo alle soste, fino alle incognite riservate dal percorso.

I controlli sono quattro: il primo a Buzludzha, in Bulgaria, a 220 km dalla partenza, il secondo a Vranjska Banja, in Serbia, il terzo a Passo Gardena nel nostro Paese, mentre il check point n. 4 è all’Alpe D’Huez, in Francia. Il traguardo è invece fissato a Brest, in Bretagna. Tra gli iscritti anche l’italiano Stefano “Cento” Bressan.
Per saperne di più e seguire la Transcontinental Race, giorno per giorno, ci si può collegare alla sezione “Report” del sito ufficiale.

Credit foto: James Robertson Photo 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Vittoria Agarro, allround senza limiti

Trek, nuova sede italiana inaugurata con i campioni

FastRoad e Thrive, la mobilità urbana secondo Giant