Aprilia Tuono 1100

Aprilia rilancia nel segmento delle Maxi Naked, “pompando” ancora di più la Tuono che tocca quota 1.100 cc e 175 cv, migliora la coppia e aumenta il comfort

Sembra non esserci sosta alla crescita di cilindrata di naked e sportive: dopo qualche anno in cui si sono prese una pausa di riflessione, le Case sono ripartite pompando motori e aggiungendo centimetri cubi. La Aprilia Tuono – che abbiamo confrontato di recente con la BMW S 1000 R – non è immune dal trend, e infatti per il 2015 riceve parecchi sviluppi di motore, a partire da nuovi pistoni da 81 mm di alesaggio che portano la cilindrata fino a 1.077 cc.Lo scopo dei tecnici Aprilia è chiaro: aumentare la grinta del motore ai regimi bassi e medi per migliorare ulteriormente il gusto di guida su strada. Più coppia (ora siamo a 120 Nm) ma anche più potenza, con il nuovo limite fissato a 175 cv. Tutto il resto è stato riconfermato, a partire dalla ciclistica strettamente derivata da quella della RSV4 e vero fiore all’occhiello della Tuono.Più potenza da un lato, più comfort dall’altro: in Aprilia hanno lavorato per rendere la Tuono 1100 più fruibile che in passato, abbassando la sella di 15 mm, montando un manubrio più stretto e migliorando leggermente la protezione dall’aria. Si evolve per adeguarsi al nuovo motore anche il sistema aPRC, una delle piattaforme elettroniche più apprezzate e complete. Due i modelli in gamma, RR e Factory, caratterizzati da diversi allestimenti ma con lo stesso carattere, quello che ha permesso all’Aprilia Tuono di avere un posto di rilievo nella storia delle due ruote e nel cuore dei motociclisti.