Brough Superior SS100

Il nome e lo stile lussuoso sono gli stessi della versione degli anni ’20, tanto amata da Lawrence d’Arabia, ma la SS100 M.Y. 2014 monta un moderno bicilindrico a V di 88° e sospensioni raffinate. Inedito il sistema frenante anteriore a quattro dischi

13 dicembre 2013 - 10:12

Porta il nome del suo fondatore, George Brough, la Casa che nel 1919 diede avvio alla produzione di alcune tra le più belle, lussuose e sofisticate motociclette inglesi di sempre, al punto da essere definite le Rolls Royce delle moto.

Il suo modello più celebre è la SS100 (100 come le miglia orarie – pari a circa 160 km/h – che era in grado raggiungere), tanto amata anche dal tenente colonnello Thomas Edward Lawrence, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Lawrence d’Arabia.  Purtroppo in sella a questa moto il celebre avventuriero trovò anche la morte, nel 1935.

Nel 1940, con la seconda Guerra Mondiale alle porte e sempre meno motociclisti in grado di permettersi mezzi così costosi, la Brough cessò la produzione. Ma oggi, grazie ad alcuni investitori e al gruppo francese Boxer-Design, il glorioso marchio di Nottingham è pronto a tornare alla ribalta con una moto che porta lo stesso nome e si rifà nello stile a quella di 90 anni fa ma è il frutto di soluzioni tecnologiche moderne, alcune delle quali inedite e molto interessanti.

Il design è inconfondibile, con le linee estetiche minimaliste che si sviluppano in orizzontale, il serbatoio snello e filante in alluminio, e il motore in bella mostra: è un bicilindrico a V di 88° da 997 cc con distribuzione a quattro valvole per cilindro con due alberi a camme in testa e raffreddamento ad aria e olio. Due i livelli di potenza disponibile: 100 e 140 cavalli.

Molto interessante la struttura del telaio della Brough Superior SS100, in cui il motore ha funzione portante e il resto è composto da tubi in acciaio e titanio. Curioso e inedito anche l’impianto frenante, che all’anteriore è composto da quattro dischi da 230 mm. Ruote da 18 pollici a 18 razze con pneumatici da 120/70 e 160/60 mm completano il quadro. Il peso dichiarato a secco è di 180 kg.

Il prezzo di tanta raffinatezza? Circa 60.000 euro per le prime moto che saranno prodotte in serie limitata. Ma dall’anno prossimo è prevista anche una versioni a prezzi più accessibili.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gli scooter elettrici più economici, con Ecobonus

Super Soco, incentivi per gli scooter a impatto zero

BMW Motorrad, ecco le novità 2021