Garelli Ciclone, il ritorno è elettrico

31 agosto 2020 - 12:45

Garelli, marchio di motocicli con ben cent’anni di attività, torna sulla scena rilanciando uno dei modelli che ne hanno decretato la storia e il successo. Stiamo parlando del Ciclone, ispirato al mezzo degli anni ’70-’80, il nuovo Ciclone mantiene il caratteristico design con telaio monotrave in alluminio ma si presenta con un cambiamento sostanziale: il motore Bosch 100% elettrico. La batteria agli ioni di litio è estraibile e garantisce un’autonomia fino a 120 km con guida in modalità “Eco” e tempi di ricarica di 6/8 ore.

5 gli allestimenti a catalogo 

Cinque gli allestimenti tra cui scegliere. “Passion” ha grafica a scacchi; “Scout” è invece pensato con telaio verde inglese lucido, che si abbina perfettamente alle tinte cuoio della sella e di altri dettagli; eleganza minimal contraddistingue il Ciclone “Dark“, con dettagli rossi a contrasto. In gamma anche i modelli “Metal“, con telaio modello “tubone” in alluminio spazzolato e “Sport“, che richiama il tipico design da pista.

Ciclone Sic58 

Non manca, infine, una declinazione ispirata alla moto del Super Sic, un omaggio alla passione e alla determinazione del grande campione scomparso sul circuito di Sepang, in Malesia, il 23 ottobre 2011. Il modello è realizzato in collaborazione con la Fondazione Marco Simoncelli, ed è disponibile in soli 58 esemplari. Parte del ricavato sarà devoluto alla Cooperativa sociale Montetauro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

BMW M 1000 RR, 212 cv e 192 kg per la prima moto M

HONDA CB125F 2021 rossa laterale destro

66,7 km con un litro? Con la Honda CB125F 2021 è possibile

A Mirafiori l’impianto Vehicle-to-Grid by FCA