Honda Vision 110 2017: un cittadino modello

Il modello d’accesso alla gamma over 50 di Honda si rinnova senza fuochi d’artificio ma puntando sulla sostanza. Diminuiscono i consumi e aumenta il comfort

Estrema maneggevolezza, facilità di guida e bassi costi di gestione. Sono più che mai questi i tre punti di forza dell’Honda Vision 110, che sfila sulla passerella dell’Eicma con il model year 2017 aggiornato sotto molti punti di vista, a partire dall’estetica. La carrozzeria è infatti nuova di zecca, anche se lo si nota poco perché le proporzioni restano praticamente quelle di sempre. Confrontare una foto della generazione attuale e del nuovo model year permette però di capire quanto gli interventi siano profondi e come cambino lo scudo, le luci e i fianchi.Anche la pedana ha una forma diversa ed è ora più spaziosa: la lunghezza aumenta di 15 mm mentre la larghezza di 20 mm. Sempre di 20 mm si abbassa anche la sella, che permette di poggiare più saldamente i piedi a terra anche ai… diversamente alti. Migliora pure la posizione del passeggero, grazie a una diversa triangolazione tra sella, maniglione e pedane.Una new entry importante nella scheda tecnica dell’Honda Vision 110 2017 è poi quella del motore eSP raffreddato ad aria da 108 cc, caratterizzato da attriti molto bassi e dalla presenza del sistema Start&Stop. Rispetto alla unità del passato ha un pelo di coppia in più, 8,86 Nm, e consumi ridotti, con una percorrenza dichiarata di 57,9 km/litro. Da un punto di vista della praticità è positiva la presenza della frenata combinata CBS e di un tasto per lo sblocco della sella.