Kawasaki 1000 SX, nuovo look per la sport touring giapponese

Sempre in grande equilibrio tra comfort, prestazioni e piacere di guida, la 1000 SX in edizione 2022 propone tre nuove colorazioni

Due anime in una sola moto. Sì, l’espressione è utilizzata fin troppo spesso, ma nel caso della Kawasaki 1000 SX calza a pennello. Confortevole per i lunghi viaggi, la giapponese sa anche essere velocissima, sul dritto e tra le curve. Non ci credete? Questa è la nostra prova approfondita di 1.000 km e in fondo all’articolo trovate il video dedicato.

Le tre nuove colorazioni

Una moto, la Kawasaki 1000 SX, che per il 2022 si presenta forte di tutto ciò che l’ha fatta apprezzare, ma con nuove colorazioni. Andando con ordine, fra gli altri trovano conferma: scarico sportivo quattro in uno, pinze freno anteriori monoblocco ad attacco radiale e cambio quick shifter. Quanto alle colorazioni, sono tre:

Metallic Diablo Black/Pearl Robotic White;
Emerald Blazed Green/ Metallic Diablo Black/Metallic Graphite Gray;
Metallic Matte Graphenesteel Gray/Steel Gray/ Metallic Diablo Black.

Elettronica e comfort

Ultima ma non meno importante, anche l’ampia dotazione elettronica della Kawasaki 1000 SX è pienamente confermata: IMU ed ECU misurano l’inerzia su sei assi e consentono il funzionamento di di vari sistemi. Fra questi, il cornering management function, il controllo di trazione KTRC e l’ABS. Completano il quadro il cruise control elettronico, le power mode selezionabili e la possibilità di connettere lo smartphone alla moto tramite l’app Rideology di Kawasaki e grazie alla funzionalità della strumentazione TFT completamente digitale.

Lato touring, la capacità totale delle borse laterali è pari 56 litri, mentre il comfort della sella è stato recentemente ottimizzato. Miglioramenti sono stati apportati anche alla protezione aerodinamica, grazie all’ampia gamma di regolazioni di cui gode il parabrezza.

La prova video