J300 è il primo scooter marchiato Kawasaki. Di lui vi abbiamo già raccontato tutto nella prova su strada e nel servizio in cui lo abbiamo fatto guidare a un motociclista per sei giorni.
Oggi, in occasione dell’Eicma di Milano dove lo potete vedere esposto al padiglione 11, Kawasaki “J” si presenta anche in versione 125 cc.
La linea è sportiva, come quella del fratello maggiore, ma lo scooter Kawasaki, anche in versione 125, non disdegna il comfort. Il vano sottosella infatti è decisamente capiente e ha una luce di cortesia al suo interno; nel vano portaoggetti inoltre c’è una pratica presa 12 V. C’è poi la possibilità di montare un pratico bauletto GIVI, disponibile in tre misure: 30 l/39 l/47 l.

KawasakiJ125201600011
Spiccano sul J125 componenti di qualità come i dischi a margherita e le luci a LED

Il suo cuore pulsante è un monocilindrico SOHC a 4 valvole raffreddato a liquido 125 cc (alesaggio e corsa sono pari a 54,0 mm x 54,5 mm) in grado di sviluppare 10,3 kW (14 cv) di potenza massima a 9.000 giri e  11,5 Nm di coppia massima a 7.000 giri. Il serbatoio carburante da 13 litri è posizionato sul pianale dello scooter per tenere il baricentro basso e favorire quindi l’agilità e la rapidità alla guida durante i cambi di direzione. La sospensione anteriore è caratterizzata da una forcella telescopica da 37 mm; dietro invece ci sono due ammortizzatori, regolabili nel precarico molla su cinque posizioni.

Le ruote misurano 14” quella anteriore e 13” quella posteriore; il peso complessivo è di 182 kg.