Non è solo una novità, è una pietra miliare che potrebbe cambiare i destini di un motore. Dato per spacciato (forse un po’ prematuramente) il motore 2T è stato tenuto in vita con l’ossigeno solo da KTM che ha ostinatamente continuato a svilupparlo facendone ben presto un punto di forza della sua gamma enduro. Il mercato ha dato ragione agli austriaci, al punto che qualche concorrente ha fatto dietro front ricominciando a proporre questa soluzione motoristica che tra i vantaggi (enormi se si parla di certe moto) annovera leggerezza ed economia di esercizio.

250 E 300 A INIEZIONE

Ora questo rivoluzionario motore –omologato Euro4- è pronto per servire i piloti enduro di tutto il mondo sulle EXC 250 e 300 TPI, che sono nuove non solo nel motore ma beneficiano di tutti gli interventi portati da KTM sulla gamma enduro poco tempo fa. Solo un anno fa ci fu, infatti, la rivoluzione epocale della gamma enduro, con la serie 2017 quasi completamente rinnovata dentro e fuori. L’aggiornamento del motore (approfondimento su un recente articolo di RED Live) riguarda anche il cilindro, la pompa dell’olio, ma anche il serbatoio è stato adattato alla tecnologia TPI. Anche il telaio è inedito: sempre in acciaio cromo molibdeno, ha la peculiarità di contenere al suo interno il serbatoio olio del miscelatore, con rabbocco effettuabile da un tappo dietro il cannotto di sterzo. Il resto della ciclistica è affidato a sospensioni WP ulteriormente affinate, impianto freni Brembo al top, frizione idraulica e… l’avviamento elettrico che anche sulle due tempi male non fa. Non poteva mancare, infine, una rinfrescata grafica che caratterizza tutte le enduro austriache del 2018.

Questa la dichiarazione di Joachim Sauer, Product Marketing Offroad

Siamo convinti di aver fatto ancora una volta la differenza in un segmento in cui siamo già leader. Il nostro obiettivo era quello di creare una moto che fosse divertente, performante e innovativa, semplice, affidabile e che come comportamento non fosse così lontana dal “vecchio” carburatore. Certo, con l’adozione dell’iniezione abbiamo eliminato l’esigenza di dover miscelare preventivamente l’olio alla benzina e soprattutto abbiamo ridotto il consumo di carburante e di olio, con un netto beneficio per l’ambiente e per le tasche dei nostri Clienti. Da un punto di vista dinamico le nuove EXC TPI sono migliorate nelle performance e nel piacere di guida, con un’erogazione della potenza pronta e corposa al tempo stesso capaci di offrire l’handling tipico delle nostre moto”.

Ulteriori informazioni sulle KTM EXC TPI 2018 sul sito www.ktm.com