Moto e Colori

Cosa succederebbe se vivessimo in un mondo in bianco e nero? Le moto che amiamo ci piacerebbero ancora allo stesso modo? Abbiamo voluto provare a fare un esperimento togliendo il colore dalle Superbike di ultima generazione. L’effetto? Leggete e giudicate voi

La moto si compra con gli occhi, vero. Spesso ancor prima di guardare la scheda tecnica, di farci catturare da gadget e accessori, la moto la guardiamo e ce ne innamoriamo. Basta una foto, oppure basta farsi un giro al salone e vederla allo stand per capire che sì, lei è quella che vogliamo. Apple insegna: un oggetto, qualsiasi oggetto, può essere il più utile e funzionale del mondo ma se non è bello è quasi sicuramente destinato all’insuccesso. Per le moto vale esattamente la stessa cosa. La storia è piena di progetti fantastici, di moto bellissime da guidare ma anonime esteticamente e, di conseguenza, poco vendute. Allo stesso modo la storia è piena di moto di successo, magari non esaltanti da guidare ma esaltanti da vedere.Perché tutto questo preambolo? E perché quella foto in bianco e nero in copertina? Perché parte del bello, in una moto, la fa il colore. Tutti sappiamo che i colori influiscono sulla nostra vita quotidiana e sul nostro rapporto con gli oggetti. Evocano emozioni, influiscono sulle relazioni sociali e stuzzicano i sensi. Colori e grafiche sono parte del bello (o del brutto) di una moto. Possono slanciare una linea goffa, o possono distruggere linee perfette. Parlando di moto i colori sono anche simboli di marca, elementi che fanno riconoscere all’istante un modello come appartenente a una marca piuttosto che a un’altra. Rosso? Ducati, indiscutibilmente. Verde? Kawasaki. Arancio? KTM e così via.La Honda sportiva più apprezzata è sempre quella con i colori HRC (bianco-rosso-blu), lo stesso per la Suzuki che con il classico bianco/blu va sempre per la maggiore. Il colore è, quindi, parte fondamentale dell’emozione che ci suscita un oggetto o anche in un luogo. Per questo ci sono fior di studiosi e fior di ricerche di marketing che suggeriscono come colorare qualsiasi cosa: la foto a fianco,  “i segreti del colore”, è piuttosto esplicativa in merito. Ma se il colore lo togliessimo? Immaginiamo di vedere in bianco e nero la moto del cuore: ci piacerebbe allo stesso modo? O magari ce ne piacerebbe di più un’altra?Le immagini in bianco e nero annullano le grafiche annullano gli effetti del colore, ma mostrano intatte le linee tracciate dai designer. Spigoli e rotondità vengono enfatizzati e le moto fanno tutto un altro effetto. Per questo abbiamo voluto fare un piccolo gioco, un esperimento. Abbiamo preso tutte le superbike di ultima generazione e abbiamo tolto il colore. Giocate con noi, eliminate la passione e l’amore per un marchio o per un altro e diteci che effetto vi fa, quale preferite e quale invece, magari a sorpresa, vi delude. I risultati potrebbero essere interessanti.Intanto, se avete voglia di leggere, ecco gli effetti psicologici e le emozioni (positive e negative) che i vari colori hanno sull’uomo.Rosso: simboleggia la passione, l’amore, il calore, l’alimentazione, la resistenza, ed è molto stimolante. Per molti risulta un colore troppo aggressivo. Simbolizza anche il pericolo, il sangue, il fuoco e la violenza.Rosa: simboleggia femminilità e gioventù, debolezza e ingenuità.Giallo: simboleggia la luce del sole, la felicità, la crescita e l’oro.Può anche simboleggiare disonestà, codardia, tradimento, gelosia, falsità, malattia e azzardo.Arancio: è un colore vibrante e accogliente. È molto in voga per i siti web. Simboleggia, inoltre, attenzione e ricerca.Verde: è natura, ambiente, vita, crescita, fortuna, gioventù, primavera, fertilità e religione. Invidia e gelosia.Porpora: simboleggia regalità, spiritualità, passione ed amore. Crudeltà, arroganza e pianto.Blu: simboleggia la calma, l’acqua, il cielo, l’armonia, la fiducia, la pulizia e la lealtà. Tristezza e depressione.Marrone: simboleggia neutralità, terra e caldo. Sporcizia.Grigio: simboleggia, intelligenza, solidità, pulizia e qualcosa di moderno. Viene anche associato a maturità e tristezza.Bianco: è pulizia, innocenza, spazio, purezza, castità, semplicità e pace. Ma anche morte (culture orientali), freddezza e sterilità.Nero: è associato a potere, eleganza, magia, mistero e notte. Simboleggia anche lutto e morte (culture occidentali), cattiveria, infelicità, tristezza, rimorso e rabbia.