A 52 anni di distanza dal suo debutto nel mondo delle moto on-off, Moto Morini sceglie di nuovo il Salone di Milano per presentare un modello originale e che esce dagli schemi classici. Si tratta della nuova Scrambler 1200 2018, che dell’omonimo modello già a catalogo conserva giusto il nome e poco altro.

La linea della Moto Morini Scrambler 2018 è frutto della matita di Angel Lussiana, cui si deve anche l’altra novità Morini di EICMA 2017, la  Milano. La moto è di gusto classicheggiante e ha come principali protagonisti il grande serbatoio, i fianchetti allungati e la sella in un solo pezzo. Il look è vagamente Anni 70 e mette in risalto le forme del telaio e del forcellone, entrambi con struttura a traliccio in tubi d’acciaio. Le sospensioni sono completamente regolabili e la forcella a steli rovesciati si fa apprezzare anche per i piedini ricavati dal pieno, cui sono fissate pinze monoblocco a quattro pistoncini, fiore all’occhiello di un impianto Brembo. A completarlo c’è un ABS Bosch 9.1 MP, mentre un’altra griffe di prestigio è quella di Pirelli, da cui arrivano le gomme Scorpion Rally STR montate su cerchi da 17 pollici.

In generale molti sono i componenti prodotti in Italia, con tanti dettagli di pregio in alluminio. Tra i segni particolari spiccano un massiccio scarico con doppio silenziatore, la strumentazione digitale con display da 5 pollici e il manubrio alto e largo, con tanto di traversino che ammicca al mondo del fuoristrada. Il motore è il bicilindrico a V di 87° Bialbero CorsaCorta da 1.187 cc, omologato Euro 4 e per il quale si parla di una potenza di 110 cv. Prezzo e tempi di consegna sono da definire.