Over Brutus

Fantasia al potere per la Brutus, di sicuro una delle “stranezze” di EICMA 2012. Moto da divertimento o da lavoro? Decidete voi e allestitela come più vi piace, anche con cingoli e sci

Chi ha qualche anno sulle spalle ricorderà certamente il nome Italjet e i colpi di genio della famiglia Tartarini, capace di inventarsi scooter pazzeschi come il Formula e il Dragster o il tre ruote scooop, precursore di quello che poi sarebbero stati l’MP3 e oggi anche il Quadro. La creatività di Tartarini trova oggi sbocco nella Over Brutus, una moto “fuori di testa” ma sicuramente non priva di spunti originali e interessanti. Se le Enduro sono le SUV delle moto, Tartarini porta all’estremo il concetto e crea una “big wheels” capace, teoricamente di non fermarsi davanti ad alcun ostacolo.

Secondo il progettista, la Brutus è il punto di incontro tra il mondo della motoslitta e quello della moto: infatti può essere personalizzata anche per l'utilizzo invernale, dotandola di sci e cingoli. La tecnica: il motore è monocilindrico da 750 cc con cambio CVT, capace di 45 cv e dotato anche di retromarcia per la versione da neve o dotata di sidecar. L’utilizzo puramente ludico è solo uno di quelli possibili per la Brutus, che potrebbe trovare spazio anche come moto da lavoro. Tra gli accessori sono previsti il kit neve, che comprende il cingolo posteriore e il gruppo anteriore composto da sci e sterzo, il sidecar, il gancio traino, il verricello, il kit antincendio e il generatore. Altri accessori sono in arrivo. La disponibilità sul mercato sarà dalla primavera 2013.