Piaggio X10

Con il nuovo X10 Piaggio torna nel segmento dei maxi scooter Comfort e lo fa con un mezzo dal look classico ma molto avanzato quanto a dotazione e tecnologia. Ha debuttato all’EICMA, arriverà in primavera.

14 novembre 2011 - 18:11

Tra maxi scooter sportivi, Vespa rifatte e scooter a ruota alta, allo stand Piaggio dell’EICMA 2011 l’X10 ha rischiato di passare quasi inosservato, anche perché è stato collocato un po’ in disparte. Eppure questo scooterone è un prodotto molto importante per Piaggio, un prodotto che si ricollega al passato, a un passato che parte da lontano, precisamente dal 1994, anno in cui debuttò il maxi scooter con l’Hexagon.

Il Piaggio X10 è quindi la nuova interpretazione del segmento degli scooter comfort secondo gli ingegneri di Pontedera, e se è vero che questo segmento non tira più come un tempo, i numeri sono ancora interessanti e le vendite se le spartiscono Suzuki Burgman 400 e Yamaha Majesty 400 che praticamente non hanno rivali sul mercato.

Bene, l’X10 arriva con l’intenzione di fare da terzo incomodo e lo fa portando un carico di novità nel segmento, a partire dalle motorizzazioni. Dopo aver infatti debuttato sul Beverly Sport Touring, il nuovo motore 330 cc arriva anche su questo scooter forte della sua compattezza e leggerezza (pesa come un motore da 300 cc) e della potenza da 400 con i suoi 33 cv.

Un motore avanzatissimo, questo di Piaggio: basti ricordare la frizione non più centrifuga ma multidisco e soprattutto l’abbinata ABS/ASR che introduce anche in questo segmento il controllo di trazione che ha fatto il suo debutto ufficiale sul Beverly Sport Touring.

Le altre novità tecniche le troviamo, invece, sulla versione con motore da 500 cc, che per la prima volta in Piaggio sfrutta un sistema di regolazione elettrica del precarico del monoammortizzatore. In pratica agendo su un pulsante piazzato al centro del manubrio è possibile aumentare o ridurre il precarico, adattandolo allo stile di guida o al condizioni di carico.

Altre notizie sulla ciclistica riguardano le ruote (da 15″ all’anteriore, da 13″ al posteriore), i freni (doppio disco anteriore da 280 mm, disco posteriore da 240 mm) e la sella piazzata a soli 760 mm da terra.

Tra le altre dotazioni del Piaggio X10 il display da 4 pollici con tutte le indicazioni necessarie alla guida, i comandi al manubrio retroilluminati, il freno di stazionamento automatico (si inserisce quando si mette il cavalletto) e la presa elettrica da 12 V, oltre a un ingresso USB utile per alimentare il cellulare o il navigatore satellitare. Il Piaggio X10 sarà disponibile anche con motore 125 cc per chi ha solo la patente B. Arrivo previsto sul mercato per la primavera 2012.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Kymco Agility 300i ABS: versatile e potente

Yamaha MT-125 2020, arriva il motore a fasatura variabile

KSR Group, un mondo a due ruote