Pirelli Blind Test, Pneumatico 3

Pneumatico 3Questo pneumatico fa di tutto per mettermi in difficoltà, perché si comporta in modo molto particolare. Posso perfino ipotizzare […]

Pneumatico 3Questo pneumatico fa di tutto per mettermi in difficoltà, perché si comporta in modo molto particolare. Posso perfino ipotizzare che Pennisi mi abbia fatto uno scherzo, montando un anteriore di un tipo e il posteriore di un altro. Ma so che non lo ha fatto, per cui percepisco che può essere l’Angel GT, perché nelle accelerazioni più violente il posteriore si “muove” di carcassa ancora di più rispetto al precedente (che quindi potrebbe essere il Diablo Rosso II). Tuttavia non ci sono mai perdite evidenti di grip: al limite noto una leggera deriva che è perfino piacevole controllare Sono riuscito a guidare in modo estremamente sportivo (da ginocchio a terra, per intenderci…), notando però il che Traction Control interviene in modo un po’ più frequente. La cosa molto particolare è che l’anteriore ha un profilo addirittura più agile del precedente e con un feedback fantastico. Se il posteriore si “spalma” un po’, l’anteriore non si muove mai, e anche con queste gomme si riesce a entrare forte in curva con i freni in mano, anche in discesa nei tornanti, senza percepire movimenti anomali o cali di grip. Insomma non ci sono limiti reali nella guida stradale, che può essere comunque molto veloce anche se meno “aggressiva”. Sono propenso a indicare l’Angel GT, più per il leggero movimento del posteriore in accelerazione che per altro, perché l’anteriore è fantastico e offre un comportamento da sportivo vero, anch’esso privo di effetto stand-up. Ho come la sensazione che questo sia un progetto più moderno del precedente, nato per offrire velocità in ingresso di curva anche a moto che agili non lo sono e con un ovvio comfort del posteriore (lo smorzamento del kickback è di gran lunga il migliore dei tre provati finora). Ne sono quasi certo: Angel GT.Avrà indovinato? CLICCA QUI PER SCOPRIRLO