Prova Michelin Anakee 3

Su strada con le maxi enduro del momento e le nuove Michelin Anakee 3. Non solo durata per le gomme francesi.

Le migliori maxi enduro del momento, tutte con le stesse scarpe, e una di quelle strade farcite di curve che ognuno di noi sogna di percorrere con una moto. Questa è la situazione in cui abbiamo provato le nuove Michelin Anakee 3, non prima però di aver svolto un interessante confronto. Due GS 2012, identiche, equipaggiate una con le Anakee 2 e una con le Anakee 3 e una specie di gimkana nel paddock. La differenza che salta all’occhio dopo un paio di giri è nell’agilità, maggiore con le nuove gomme e in una sensazione di maggiore solidità dell’avantreno. 10 anni non sono certo passati invano e le Anakee 3 portano in dote tutte le nuove tecnologie che nel frattempo sono arrivate su questo tipo di pneumatici per adattarli alle esigenze delle maxi enduro che nel frattempo sono diventare sempre più potenti, veloci e… stradali. È anche per questo che gli ultimi progetti per questo tipo di modo abbandonano ogni parvenza di tassellatura in favore di una scolpitura più o meno profonda.

L’Anakee 3 non fa differenza, lo guardi ed ha le sembianze di un pneumatico da strada, con quelle scolpiture me lo vedrei anche bene anche su qualche special (e non è detto che non ci finisca) e come un pneumatico da strada si comporta con inserimenti veloci, un avantreno che trasmette grande sicurezza e un grip che sulle strade su cui l’abbiamo provato è ottimo. Provato sulla Honda Crosstourer (che monta in 150/70 posteriore) e sulla nuova BMW R 1200 GS (che monta le misure più moderne con il 120/70-19 e il 170/60-17 e le Anakee le avrà di primo equipaggiamento). Nonostante l’agilità, l’Anakee 3 resta comunque un pneumatico stabile che fa sì che il manubrio resti sempre ben saldo tra le mani anche guidando con passo molto svelto non ci sono mai movimenti del manubrio, anche in presenza di asperità l’effetto smorzante è ottimo e questo trasferisce al rider una notevole sensazione di sicurezza. Abbiamo provato naturalmente le Anakee solo con moto scariche pertanto sarà interessante riprovarle a pieno carico per verificare se la promessa fatta da Michelin di una stabilità nettamente superiore alla concorrenza in queste condizioni è stata mantenuta.