Diciamoci la verità: la melodia di un impianto di scarico più libero dell’originale vale, a volte, metà dell’esperienza di guidare la propria moto. Se ci aggiungiamo i vantaggi oggettivi come il peso, inferiore all’impianto originale, e la capacità di far respirare meglio il motore, ecco che montare uno scarico aftermarket diventa un’operazione molto sensata. E qualcuno lo produce in Italia per una moto nuova di zecca: è lo scarico Exan per Yamaha YZF-R6, disponibile in diversi modelli e materiali.

In foto, lo scarico Exan X-Black Ovale: costa 830 euro.

Parlando in dettaglio, lo scarico Exan per Yamaha YZF-R6 è un completo 4-2-1 (non omologato per l’utilizzo in strada) che sfrutta i collettori originali. A cambiare tra un modello e l’altro sono i finali, diversi per materiale e profilo. Il Carbon Cap ha forme classiche: sezione ovale con fondello in carbonio. L’X-Black Ovale invece è più snello, ha una sezione triangolare e un fondello (pur sempre in carbonio) segato in diagonale come una fetta di salame. Infine l’X-GP è nuovo ed è uno scarico a sezione tonda con fondello classico. Acquistabili tutti direttamente online sul sito ufficiale, gli impianti di scarico Exan sono venduti nelle varianti acciaio Inox chiaro, Inox nero, carbonio o titanio, a un prezzo di 750 euro il Carbon Cap e l’X-GP, 830 euro invece l’X-Black Ovale.