Tra le novità della collezione 2017 di Spidi, uno dei pezzi forti è sicuramente la nuova tuta Spidi Warrior 2 Wind Pro. Pensata per piloti professionisti o semplici amatori che però non vogliono compromessi, la Warrior 2 Wind Pro è una tuta di categoria premium. Durante la progettazione, i tecnici Spidi hanno studiato le carene e le posizioni di guida delle più moderne superbike, per donare alla Warrior 2 Wind Pro una perfetta ergonomia quando si è in posizione sportiva, oltre a garantire un’ottima libertà di movimento.

Spidi Warrior 2 Wind Pro studio

Realizzata in pelle bovina 100% italiana da 1,2/1,3 mm di spessore, la Spidi Warrior 2 Wind Pro presenta fori localizzati per una precisa ventilazione. È inoltre dotata di protezioni biomeccaniche sulle spalle e di protezioni Forcetech su gomiti, fianchi e ginocchia, tutte certificate. Non mancano gli slider Warrior su spalle, gomiti e fianchi per favorire una scivolata più sicura sull’asfalto, oltre alla predisposizione per la sacca Hydropack e per gli slider gomito. Costa 1.399,90 euro, è disponibile nelle combinazioni cromatiche nero/bianco, nero/rosso o nero/blu/rosso e nelle taglie 46-60.

CONDIVIDI
Alessandro ha 14 anni quando il suo migliore amico si presenta sotto casa con un MBK Booster fiammante, elaborato che manco quelli da trofeo. Ale non sta nella pelle, lo vuole provare subito. L’amico glielo concede raccomandando la massima cautela perché “l’ho appena preso”. La sequenza successiva è: 30 metri con le due ruote a terra, impennata, cappottata e perdita probabile di una amicizia. Da quell’esperienza Alessandro poteva capire due cose: Le moto non facevano per lui. Le moto sarebbero state il suo futuro. Purtroppo ha capito quella sbagliata e ce lo siamo ritrovati a RED. Da quando ha 22 anni, tra un esame e l’altro della facoltà di Ingegneria meccanica (poi terminata con la Laurea) ha iniziato a provare moto di ogni genere: dallo scooter (memore della sua fantastica prima esperienza) alle supersportive da gara, passando per custom, enduro e bagger da 400 kg. Sempre con la voglia di raccontarle e sempre tenendo a mente l’espressione stupita (ancora non sappiamo se felice) del suo amico (incredibilmente rimasto amico) in quel fatidico pomeriggio. Oggi a RED prova e racconta ancora moto di ogni tipo. E non impenna (quasi) più.