Superbike, i 10 perché di Assen

Wee- end movimentato quello di Assen. Gara 1 è stata interrotta dopo che la EBR di May ha rotto il motore, allagando d’olio il rettilineo più lungo del circuito. Gara 2 è stata rimandata e poi interrotta per la pioggia, per poi disputarsi su una lunghezza di soli 10 giri. Ecco i dieci perché del terzo round del mondiale Superbike

1 – Perché Guintoli ha vinto una gara e Melandri è andato più piano? Perché il francese è sempre andato molto forte ad Assen, con tutte le moto con le quali ha corso. Soprattutto in condizioni critiche come quelle di questa domenica.

2 – Perché la pista di Assen è quella di Casa del team Ten Kate? Perché il concessionario/reparto corse del team olandese si trova a soli 30 km a sud del tracciato di Assen. Su questa pista Ronald Ten Kate è uno di casa.

3 – Perché Davide Giugliano è caduto in gara 1? Perché ha messo le ruote su una riga bianca della pista sulla quale lo speciale trattamento per aumentare il grip era consumato.

4 – Perché Canepa, con una EVO, si è qualificato in settima posizione in Superpole? Perché ha fatto un gran giro ed è stato graziato dall’arrivo della pioggia, che non ha permesso a molti piloti di montare la gomma super soffice da Superpole.

5 – Perché gara 2 è stata ritardata di oltre un'ora? Perché i meteorologi davano un miglioramento attorno alle 15 ed infatti la gara è partita alle 15.11.

6 – Perché gara 2 è stata ridotta a 10 giri? Perché da regolamento (punto 1.17 RACES), la Direzione Gara può ridurre a discrezione la lunghezza della corsa in caso di gara bagnata.

7 – Perché Baz, che è sempre andato forte sul bagnato, è andato piano in gara 2? Perché ad Assen non è mai riuscito a trovare il giusto feeling con la moto.

8 – Come mai Lowes è andato così forte in gara 2? Perché da buon britannico è molto veloce in condizione difficili come quelle di gara 2. Inoltre, ad Assen, ha già corso ai tempi della British Superbike, perché da anni la pista olandese è nel calendario della BSB.

9 – Perché Sykes non ha vinto? Perché ha pensato al campionato, cercando di non prendere rischi. Soprattutto in gara 2.

10 – Perché la wild card Vos è andato così forte? Perché conosce bene la pista. È campione olandese Supersport 2013 e ha una Honda veloce; lavora come venditore di pezzi racing presso la concessionaria Ten Kate.