Tempo di warm-up ridotto, maneggevolezza da riferimento, grip eccellente e prestazioni costanti: perché “Everyday is a race day”. Con questo claim Pirelli lancia i nuovi Pirelli Diablo Rosso Corsa II, pneumatici sportivi che non disdegnano la pista ma nemmeno situazioni antipatiche come pioggia o freddo. Di fatto sostituiscono i Pirelli Rosso Corsa, un prodotto “epico” già erede del Diablo Corsa III che è stato capace di lanciare un nuovo segmento (quello degli pneumatici Supersport). 7 anni sulla breccia, ma ormai il Diablo Rosso Corsa iniziava a segnare il passo, visto che il Diablo Rosso III si era avvicinato parecchio.

Dal 2010 (anno di presentazione dei Rosso Corsa) a oggi le esigenze dei motociclisti sono cambiate parecchio: sono cresciute le prestazioni ma anche la sicurezza delle moto, grazie all’arrivo di sistemi come l’ABS Cornering o il controllo di trazione. I nuovi Diablo Rosso Corsa II sono stati sviluppati tenendo conto di questi parametri e sfruttano la tecnologia multimescola.

I nuovi Pirelli Diablo Rosso Corsa II sono i primi pneumatici (moto) multimescola di Pirelli a utilizzare due mescole con tre zone di applicazione all’anteriore e tre mescole con cinque zone di applicazione al posteriore. Una tecnologia che consente di alzare il livello delle prestazioni su diversi fronti: aumenta il grip dell’anteriore in fase d’ingresso curva e di frenata e quello del posteriore ai massimi angoli di piega da metà curva fino all’uscita. Non solo: stando alle dichiarazioni, la resa chilometrica è maggiore, fino al 20% in più.

Pirelli Diablo Rosso Corsa II - multimescola
Due mescole all’anteriore e ben tre al posteriore: è la nuova tecnologia utilizzata da Pirelli per i Rosso Corsa II, pneumatici studiati per offrire tanto grip sull’asciutto ma anche sicurezza sui fondi viscidi

Diverse sono anche la struttura dei Pirelli Diablo Rosso Corsa II e il loro profilo, modificati per aumentare la maneggevolezza. Infine, cambia profondamente il disegno del battistrada, molto più slick nella zona della spalla per favorire l’impronta a terra nella guida più spinta. Disponibili nelle misure più comuni per le moto da strada, saranno in vendita in tutto il mondo da gennaio 2018. Non rimane che provarli…