2  LIVE  

Ricerca di mercato: una terminologia che per le aziende significa un sacco di lavoro. Significa immagazzinare tonnellate di dati e analizzarli minuziosamente. È quello che ha fatto Bridgestone: sesso, età, auto di proprietà, km annui, tutti parametri presi in considerazione e che hanno dimostrato una cosa fondamentale. Oggi, se un nuovo pneumatico garantisce più sicurezza e durata, il cliente è disposto a pagarlo più… del solito. Quanto? Circa il 15%, ma questo conta poco. Quello che davvero conta è che, riconosciuto il valore aggiunto, il cliente-tipo sia disposto a pagare di più. Bridgestone ha puntato il mirino proprio su questa categoria di persone con il nuovo Bridgestone Turanza T005: chi cerca prestazioni, sicurezza e durata significativi, pur dovendo pagare un leggero sovrapprezzo.

EREDE DI STIRPE

Il Bridgestone Turanza T005 è di fatto l’erede del T001 EVO (per chi se lo ricorda). Di questo riprende il concetto di pneumatico turistico, ma le modifiche sono talmente numerose da poter parlare di un prodotto tutto nuovo. Gli obiettivi, emersi dalle ricerche di mercato di cui sopra, erano aumentare la vita utile e migliorare il grip sul bagnato. I tecnici e gli ingegneri hanno lavorato un po’ su tutti i fronti, a partire proprio dalla mescola che utilizza una nuova tecnologia di mescolamento della Silice, che ora si presenta molto più omogenea. Sono nuovi i materiali della carcassa (ottimizzata la rigidità della spalla per un miglior confort) e il disegno degli intagli, che ora arrivano fino alla spalla per favorire un perfetto scolo dell’acqua. Non solo: oltre a essere stato ottimizzato il rapporto vuoti-pieni (aumentato), i tasselli interni hanno ora uno speciale disegno per garantire sempre le stesse prestazioni con l’avanzare dell’usura.

LO DICE IL TUV

Tutte queste novità dovrebbero garantire risultati degni di nota. Nei test condotti dal TÜV SÜD, ente certificatore europeo, il Bridgestone Turanza T005 ha ottenuto il miglior risultato nei test relativi all’aderenza laterale e alla frenata sul bagnato rispetto ai suoi competitor più diretti: Michelin Primacy 3, Continental Premium Contact 5, Goodyear Efficient Grip Performance e Pirelli Cinturato P7. Anche per quanto riguarda l’etichettatura europea, i risultati sono ottimi: Turanza T005 è omologato A per distanza d’arresto sul bagnato e B per resistenza al rotolamento.

Indietro
CONDIVIDI
Alessandro ha 14 anni quando il suo migliore amico si presenta sotto casa con un MBK Booster fiammante, elaborato che manco quelli da trofeo. Ale non sta nella pelle, lo vuole provare subito. L’amico glielo concede raccomandando la massima cautela perché “l’ho appena preso”. La sequenza successiva è: 30 metri con le due ruote a terra, impennata, cappottata e perdita probabile di una amicizia. Da quell’esperienza Alessandro poteva capire due cose: Le moto non facevano per lui. Le moto sarebbero state il suo futuro. Purtroppo ha capito quella sbagliata e ce lo siamo ritrovati a RED. Da quando ha 22 anni, tra un esame e l’altro della facoltà di Ingegneria meccanica (poi terminata con la Laurea) ha iniziato a provare moto di ogni genere: dallo scooter (memore della sua fantastica prima esperienza) alle supersportive da gara, passando per custom, enduro e bagger da 400 kg. Sempre con la voglia di raccontarle e sempre tenendo a mente l’espressione stupita (ancora non sappiamo se felice) del suo amico (incredibilmente rimasto amico) in quel fatidico pomeriggio. Oggi a RED prova e racconta ancora moto di ogni tipo. E non impenna (quasi) più.