ToyotaPriusPrime-apertura

Toyota Prius Prime, oltre la spina

La Prius più tecnologica mai prodotta è un’ibrida plug-in in grado di percorrere 50 km in modalità esclusivamente elettrica. Può contare sulla ricarica delle batterie sia mediante presa elettrica sia grazie ai pannelli solari

Pubblicato venerdì 01 aprile 2016 · da

Secondo Toyota, Prime è la Prius più tecnologica mai realizzata. L’ibrida più venduta al mondo, oltre che la più famosa e imitata, si rinnova radicalmente per conservare lo scettro di vettura “green” meno assetata della categoria.

ToyotaPriusPrime-001

71,4 km con un litro di benzina e 50 in modalità esclusivamente elettrica: valori da primato per la nuova ibrida plug-in sviluppata sulla base della piattaforma TNGA (Toyota New Global Architecture) che garantisce un sensibile incremento dimensionale (+16,5 cm in lunghezza e +15 in larghezza) rispetto alla precedente generazione, a fronte di un abbassamento di 20 cm. Variazioni che giocano a favore della riduzione del Cx (coefficiente di resistenza aerodinamica), ora pari a 0,24. Un risultato a cui concorrono le prese d’aria frontali adattive che si aprono e si chiudono in funzione delle necessità del sistema di raffreddamento.

ToyotaPriusPrime-009

Caratterizzata dal ricorso all’alluminio per il cofano e alla fibra di carbonio per il portellone – la scocca è in acciaio alto resistenziale -, analogamente alla “classica” Prius si affida alla combinazione del 4 cilindri 1.8 16V a benzina a ciclo Atkinson (leggi il nostro approfondimento tecnico) al motore elettrico alimentato mediante batteria agli ioni di litio da 8,8 kWh, ricaricabile in 5 ore e mezza grazie alla comune presa domestica. Accreditata di un’autonomia di 965 km a fronte del serbatoio di benzina di 42,8 litri, può percorrere sino a 50 km in modalità a zero emissioni, il doppio rispetto al vecchio modello. Un risultato su cui influisce positivamente il sistema di ricarica solare.

ToyotaPriusPrime-015

Quanto agli interni, spiccano il nuovo touchscreen da 11,6″ del sistema multimediale così come l’head-up display a colori e lo schermo TFT da 4,2″ della strumentazione, con grafica configurabile in base alle preferenze del guidatore. La suite di app dedicate, un must per le vetture ibride plug-in, si accompagna ai comandi vocali e al pacchetto per la sicurezza Toyota Safety Sense P, basato sull’interazione tra telecamere e radar così da poter contare sulla frenata automatica d’emergenza, il rilevamento dei pedoni, il cruise control adattivo, il riconoscimento della segnaletica stradale, l’avviso di superamento involontario della linea di corsia e la gestione automatica degli abbaglianti. La Toyota Prius Prime dovrebbe raggiungere le concessionarie entro la fine dell’anno.

ToyotaPriusPrime-016

 

Articoli correlati

Continua...ToyotaPrius-apertura

Toyota Prius E-Four: Ibrida e 4WD

La quarta generazione dell’ibrida nipponica sarà disponibile anche nell’inedita versione E-Four a trazione integrale....
19 ottobre 2015
Continua...ToyotaPrius2016-apertura

Toyota Prius 2016: lo sguardo della Mirai

La quarta generazione dell’ibrida nipponica può contare su di un incremento di potenza di 14 cv e consumi inferiori al...
13 settembre 2015
Continua...ibrideplugin-apertura

Ibride ed elettriche, quando aquistarle e perché

Tra i successi degli ultimi anni, le vetture “green” non conoscono pace: passano di mano con estrema rapidità, alimentando...
10 febbraio 2015
Continua...ToyotaMirai-apertura

Toyota Mirai: l’orizzonte è ibrido a idrogeno

Entra in produzione la berlina nipponica che abbina la tecnologia ibrida alle fuel cell.
20 novembre 2014