- Pubblicità -

In un futuro non troppo remoto saremo rispettosi dell’ambiente e dediti alla mobilità sostenibile, ma non per questo costretti alla condivisione. Anzi, se vergognosamente ricchi potremo ritagliarci uno spazio esclusivo, configurabile a piacimento; un vero e proprio santuario del lusso. Come? Scegliendo uno dei modelli Rolls-Royce attesi nel 2050.

RollsRoyceVisionNext100-001

Con la concept Vision Next 100 l’individualismo entra nell’era della sostenibilità. Lunga ben 5,9 metri e ispirata alle linee delle coupé degli Anni ‘30, l’ammiraglia Rolls-Royce anticipa la gamma del futuro del brand inglese. Una gamma totalmente personalizzabile, dato che il cliente potrà scegliere il passo, la forma della scocca, i materiali, il layout degli interni e gli equipaggiamenti, secondo un processo produttivo denominato “Personal Vision” che ridefinisce il concetto di lusso identificandolo con l’acquisto di un’auto al 100% su misura. L’ambizione di possedere un esemplare unico diviene realtà optando per qualsiasi modello con lo Spirito dell’Estasi sul cofano.

RollsRoyceVisionNext100-007

La Rolls-Royce Vision Next 100 si basa su di una piattaforma in lega leggera ed è mossa da un motore elettrico. Caratterizzata dalla guida autonoma, può contare su rivestimenti eccezionalmente raffinati – da tradizione per il marchio anglosassone – quali l’ebano e la seta. Quanto all’aspetto multimediale, tutto è nelle mani di Eleanor, un’assistente virtuale visualizzata su di uno schermo Oled. Una forma d’intelligenza artificiale il cui nome costituisce un omaggio alla donna che ispirò lo scultore Charles Robert Sykes, creatore della celeberrima statuetta dello Spirito dell’Estasi, fregio distintivo delle Rolls. Elemento di rottura con il passato, la fruizione del sistema d’entertainment prosegue anche una volta scesi dall’auto, complice la funzione Grand Arrival che proietta una scenografia in grado d’omaggiare i passeggeri con tappeto rosso, musica e fragranze.

RollsRoyceVisionNext100-019

Il lusso sposa la praticità. Le Rolls del futuro potranno contare sugli ombrelli integrati nelle portiere – un segno distintivo della produzione del marchio inglese – su di un vano di carico ricavato lungo le fiancate della vettura, una soluzione di derivazione nautica, oltre che, a livello dinamico, sulle ruote carenabili automaticamente così da favorire la riduzione della resistenza aerodinamica. E la calandra a forma di tempio greco? Confermata. Un tocco classico in un contesto altrimenti rivoluzionario.

RollsRoyceVisionNext100-011