NiloxDOC_2016_ape copy

Prova Nilox hoverboard DOC 6.5

A un bimbo occorrono sei mesi per imparare a camminare. Bastano pochi minuti per dimenticarsi di farlo. Tanto è il tempo che occorre per prendere confidenza con l'overboard e, bilanciando il peso sulla superficie d'appoggio, cominciare a divertirsi

Pubblicato giovedì 05 maggio 2016 · da

COS’È
DOC 6.5 è un oggetto talmente nuovo che non ha ancora una definizione precisa. I più lo chiamano hoverboard ma c’è chi preferisce balance board o board elettrico (anche se è meno cool). Tecnicamente è un acceleratore di velocità, questo si dice anche dei pattini in linea e dello skate, e serve a muoversi più rapidamente che a piedi. A differenza della maggior parte dei prodotti simili – solo all’apparenza, però, perché sono per lo più scelti da un catalogo, marchiati e distribuiti -, DOC è frutto di un progetto specifico, che ha visto i tecnici Nilox impegnati per un anno a studiare soprattutto le componenti interne come PCB, batterie e motore. Inoltre, altro aspetto direttamente legato alla qualità del prodotto, ogni fase del processo di produzione dei singoli componenti è oggetto di controllo unitario da parte dei tecnici della Casa, così come le fasi cruciali dell’assemblaggio. Ulteriore garanzia di serietà e affidabilità è il valore del marchio, che si è già ritagliato un posto di primo piano nel mercato mondiale delle action camera e che ha pianificato di creare intorno al DOC, nel prossimo futuro, un’intera gamma di prodotti legati alla mobilità elettrica.

UTILIZZO
Lungo superfici prevalentemente regolari e lisce permette di spostarsi a velocità fino a 10 km/h. Accanto a un utilizzo ludico, per esempio su una pista ciclabile (compatibilmente con la durata del pacco batterie), nel cortile di casa (sfidando gli amici in prove di slalom) o nelle aree pedonali delle città (alla larga da sanpietrini e rotaie del tram), abbiamo pensato al DOC 6.5 come utile mezzo di spostamento all’interno dei padiglioni di una fiera, soprattutto quelle enormi tipo EICMA, quando al termine di una giornata ti accorgi di avere le suole consumate e i piedi doloranti.

NiloxDOC_2016_04COM’È FATTO
Dotato di ruote da 6,5″ di diametro e due motori da 350 Watt, è in grado di raggiungere la velocità massima di 10 km/h, affrontare salite con angolo massimo di 15° e sostenere pesi fino a 100 kg. È equipaggiato con una batteria dalle prestazioni interessanti (4.400 mAh), con durata stimata di 120 minuti, nonché di sensori per rilevare la pressione sui punti di appoggio. Può coprire fino a 20 km di distanza, con tempo di ricarica variabile da 2 a 3 ore. Le dimensioni? 58,4 cm di larghezza per 17,8 di altezza; 10 kg il peso dichiarato. Sulla piattaforma ci sono due indicatori, di carica e di accensione; trovano posto anche due luci LED, che oltre a segnalare la presenza del DOC hanno un divertente effetto scenografico.
Disponibile nei colori bianco, nero e giallo è fornito di caricatore standard e borsa per il trasporto. Il prezzo al pubblico è di 499,99 euro.

NiloxDOC_2016_09IL GIUDIZIO DI RED
Superato il primo momento di smarrimento, quello che ti coglie quando appoggi il piede e “lui” comincia a vibrare avanti e indietro, ne arriva subito un secondo, che ti coglie quando appoggi sulla tavola anche il secondo piede: l’hoverboard continua a muoversi avanti e indietro perché il tuo equilibrio è ancora precario. In pratica sono venti secondi di tensione, trascorsi i quali si incomincia a capire che stare rilassati è l’unico modo per prendere il controllo del mezzo. Dopo altri venti si capisce come utilizzare il peso del corpo e come bilanciarsi sui talloni e le punte dei piedi per curvare (cosa possibile anche in un fazzoletto, tipo cingolato). In sintesi dopo meno di un minuto ci si sente pronti per il grande salto: uscire in strada e aprire il gas. Occhio a non lasciarsi prendere la mano perché le ruote sono da 6,5″, quindi buche e dislivelli sono ostacoli che è meglio affrontare con il DOC sottobraccio. Benvenute le piste ciclabili, sulle quali si riescono anche ad affrontare modeste salite, bene portici e piazze con invitanti pavimentazioni lisce, tralasciando magari di cimentarsi all’ora dello struscio tra i passanti…

CONTATTI
Nilox – Esprinet Spa
www.nilox.com
YouTube
Facebook
Twitter 
Instagram

Articoli correlati