Piaggio Liberty 2016. Cambia tutto ma è sempre lui

Pietra angolare di Piaggio, il nuovo Liberty condivide con il vecchio il nome e poco più. Rivisti motore, ciclistica e linea ma è sempre lui ed è pronto al passaggio dello scettro.

Pubblicato lunedì 08 febbraio 2016 · da
LIVE RIDE

Tutti vorrebbero avere fra le mani un prodotto vincente, pochi vorrebbero trovarsi nella situazione di doverlo rifare. Rifare vincente, ovvio… Quando poi si tratta di un prodotto che combatte in una fascia di prezzo dove 70 euro (non è una cifra a caso…) possono spostare la decisione di acquisto, il compito è ancora più arduo.

Il nuovo Liberty è stato sviluppato seguendo tre direttive: guidabilità, abitabilità, sicurezza. La prima ha portato a rinnovare i propulsori, ora più dolci e lineari nell’erogazione, così da ovviare a quel percepibile on/off che caratterizzava il modello precedente e che, soprattutto nel traffico, alla lunga infastidiva. Con un occhio ancora alla guidabilità, ma l’altro alla sicurezza, è stata ragionata la nuova ciclistica, forte di una ruota anteriore da 16″ e da quote più “svelte”, ma anche l’adozione dell’ABS sulla versione da 125 cc, per la quale non vi era comunque l’obbligo di legge.

PiaggioLiberty_2016_01Alla ricerca dell’abitabilità e del comfort mirano invece soluzioni come l’ampliamento del vano sottosella a 17 litri, in grado di ospitare un casco jet, il raddoppiamento dello spazio del controscudo, la sella più ampia, l’accogliente pedana del guidatore e quelle, estraibili, per il passeggero e lo scudo che regala più spazio alle gambe e maggiore protettività all’aria.

Le motorizzazioni del nuovo Liberty sono le classiche 50, 125 e 150 cc, tutte con la distribuzione a 3 valvole che caratterizza la famiglia iGet, come spiega Andrea Benedetto (direttore sviluppo prodotto del Gruppo Piaggio) “Abbiamo introdotto un concetto nuovo di modularità su un “hardware” di base… È una nuova architettura globale di motore che potrà essere declinata in diverse configurazioni di distribuzione e poi con raffreddamento sia a liquido sia ad aria, con potenze dai 6 ai 12 kW, così da coprire una gamma molto ampia di esigenze di mobilità pronti alle normative future sulle emissioni, che ovviamente saranno sempre più severe. Si riducono ulteriormente consumi ed emissioni grazie al lavoro sugli attriti e sulla ottimizzazione della combustione con nuovi sistemi di iniezione”Sono motori che promettono consumi da riferimento: per il cinquantino si parla di 58 km/l alla velocità costante di 40 km/h, che diventano 57 per le cilindrate maggiori!

PiaggioLiberty_2016_22

Il nuovo Liberty può contare anche su una lunga lista di accessori funzionali come parabrezza, cupolino, bauletto, antifurto meccanico, telo coprigambe e tappetino in gomma. Ma anche tecnologici, molto apprezzati dagli utenti più smart: antifurto elettronico, kit ricarica USB, Bike finder, Piaggio Sound System (per dialogare con diversi dispositivi via Bluetooth, per riprodurre suoni e musica, oppure dare voce a dispositivi multimediali informativi) e Piaggio Multimedia Platform (il sistema multimediale che consente a Liberty di dialogare con lo smartphone visualizzando sullo schermo tutte le informazioni relative al viaggio e al comportamento dello scooter, tramite un’App gratuita).

Saranno due le configurazioni disponibili: la classica standard, proposta nei colori Bianco Perla, Blu Midnight e Marrone Etna, e la più sportiva “S”, che si distingue per le colorazioni vivaci Rosso Ibis e Grigio Titanio Opaco, per i cerchi ruota, il portapacchi e gli specchietti neri e le cuciture rosse delle sella.

I costi? Dai 2.020 euro del 50, ai 2,390 euro del 125, fino ai 2.490 euro del 150 standard. Prezzi che  crescono di 100 euro nell’allestimento “S”.

Articoli correlati

Continua...

Prova nuova Triumph Bonneville Bobber

L'occasione buona per godersi da soli tutto il piacere del bicilindrico più gustoso della famiglia Bonneville arriverà...
16 dicembre 2016
Continua...

Prova BMW G 310 R

BMW debutta con un progetto molto ben riuscito nel segmento delle World Bike.
14 dicembre 2016
Continua...

Prova Kawasaki Z650 2017

Costa poco, è facile e compatta: la nuova media Kawasaki ha quel che serve per piacere ai neofiti.
14 dicembre 2016
Continua...

Prova Ducati Multistrada 950, la giusta alchimia

Con 113 cavalli, peso di poco superiore ai 220 kg in ordine di marcia e motore bicilindrico Testastretta 11° da 937 cc si...
09 dicembre 2016