TriumphTigerSport-2016_34

Prova Triumph Tiger Sport 1050

Rinnovata nel motore e nell'impostazione di guida, la più sportiva tra le Tiger guadagna carattere senza perdere nulla della sua proverbiale versatilità e si conferma moto di sostanza per motociclisti veri.

Pubblicato martedì 19 aprile 2016 · da
LIVE RIDE

Nessun opinion maker o influencer, né fashion blogger alla presentazione della nuova Tiger Sport. Già questo spiega molto della motocicletta. Non è cool, non è trendy e non è affascinante. Non è fatta per piacere e per essere posseduta, ma è fatta per essere guidata (tanto). La Tiger Sport è una di quelle motociclette per i motociclisti “veri”, senza nulla togliere a chiunque si avvicini al mondo delle due ruote per moda, capriccio o qualsiasi altro motivo. Lanciata nel 2007 come “sport adventure bike”, si è costruita da subito una reputazione, puntando sulle notevoli doti dinamiche e sulla versatilità, che ne facevano una instancabile macinatrice di chilometri e una super-motardona con cui divorare curve e tornanti. Il cliente della Tiger è da sempre un biker che la tiene per molto tempo e, di solito, la riacquista. Dopo questo step evolutivo avrà motivi in più per affezionarsi perché la nuova Sport ha guadagnato in carattere, comfort e abilità.TriumphTigerSport-2016_01

Su tutto svetta il motore, trapiantato dalla nuova Speed e rivisto nell’erogazione, per adattarlo alle esigenze diverse della Tigerona. I tecnici Triumph raccontano di 104 modifiche ma il diverso profilo dei pistoni, il nuovo airbox, lo scarico dal flow molto più efficace, la curva di coppia più piena e lineare (siamo a 126 cv a 9.475 giri e 106 Nm a 7.000 giri) sono gli artefici del rinnovato feeling trasmesso dal 1050 a tre cilindri.

Fra le dotazioni spiccano il ride by wire e le tre mappe Rain, Road e Sport, che agiscono su erogazione e controllo di trazione (che è disinseribile, come l’ABS), le sospensioni Showa regolabili sia nel precarico sia nell’idraulica (la forcella anche in compressione) e il cruise control. Per il comfort a bordo si può contare su manopole riscaldate, plexiglas regolabile senza attrezzi (basta una mano, anche in movimento), deflettori, paramani, presa Usb, nuove pedane rivestite.

TriumphTigerSport-2016_33Anche in quanto a versatilità la nuova Tiger Sport consolida la sua fama e una linea di 38 accessori, votati per lo più al touring (comunque lo scarico Arrow non manca), danno modo di caratterizzarla, esaltando una delle sue anime. Ciliegina sulla torta è il risparmio dell’8% nei consumi, scesi a 5,2 l/100 km nel ciclo combinato, e un ritocco di poco più di 200 euro a prezzo, ora a quota 12.800.

A questo punto la domanda sorge più o meno spontanea: sarà questo il canto del cigno della Sport? Abbiamo girato la domanda agli uomini di Hinckley, che hanno confermato le nostre impressioni. La vecchia Tiger continua ad avere ragione di esistere, e molta, però, come vuole la più elementare legge del mercato, se la domanda non sostiene l’offerta, questa deve assumere altre forme, in grado di rispondere alle rinnovate richieste del cliente. E oggi le richieste del motociclista nel mondo delle sport adventure bike hanno sempre meno la connotazione “sport” che caratterizza motociclette come questa Tiger, e sempre più l’aspetto “adventure” che sta premiando l’altra faccia della famiglia Tiger, ossia l’Explorer. Ma se la donna è mobile, il biker lo è di più…

Articoli correlati

Continua...YamahaFJR1300_2016_4

Prova Yamaha FJR1300AE my 2016

Ci sono diversi modi per andare da A a B..
07 marzo 2016
Continua...SuzukiSV650ABS_2016_55

Prova Suzuki SV650 ABS

Tanti piccoli aggiornamenti concorrono a ottenere un grande risultato finale.
28 febbraio 2016
Continua...TriumphTigerExplorer2016Cover

Prova Triumph Tiger Explorer 2016

Si rinnova senza rivoluzioni la maxi enduro inglese, che porta al debutto cornering ABS e sospensioni semi-attive.
19 febbraio 2016
Continua...triumpht100black-001

Triumph Bonneville T100 e T100 Black 2017: il ritorno

Tornano le Bonneville più pure. T100 e T120 Black si vestono di nero per guadagnare ancora più fascino.
04 ottobre 2016