Nissan e iPhone insieme per la custodia “autoriparante”

Tecnologia automobilistica al servizio dell’iPhone: arriva la prima custodia capace di autorigenerarsi grazie ad una vernice “magica” sviluppata e testata (abbondantemente) da Nissan

Non è esattamente una novità la vernice Scratch Shield: Nissan, infatti, già nel 2005 aveva iniziato ad impiegarla per realizzare alcune parti della Murano, della 370Z e della X-Trail. Non è una vera novità, dicevamo, ma a renderla terribilmente attuale ci ha pensato nientemeno che Apple.In che modo? Semplice, producendo la prima ed unica custodia per iPhone in grado di proteggere il celebre melafonino da graffi e urti riparandosi da sola. Ancora in fase di sviluppo (la commercializzazione dovrebbe, comunque avvenire entro la fine del 2012) la vernice Scratch Shield di Nissan è realizzata in plyrotaxane. Grazie alla particolare struttura chimica, in caso di graffio, è in grado di reagire ridistribuendosi e riempendo la crepa. I tempi di ripristino (nel settore automobilistico) sono legati all’ampiezza della superficie danneggiata: si parte da meno di un’ora per arrivare anche alla settimana per una rigenerazione completa.La vernice magica Nissan verrà utilizzata su una custodia realizzata con materiale plastico ABS (altra componente fondamentale per l’industria automobilistica), molto più rigido e resistente rispetto a quelli abitualmente impiegati per proteggere i nostri melafonini. Inizialmente la custodia dei miracoli sarà disponibile per iPhone 4 e iPhone 4S, ma non è da escludere che presto possa essere impiegata anche per altri modelli di smartphone.Bob Laishley, direttore del programma business estero di Nissan Europa, spiega come si è arrivati a questa soluzione: “Ci piace pensare in maniera non convenzionale – a dichiarato Bob Laishley, direttore programma business estero di Nissan Europa – prendiamo le migliori innovazioni del settore automotive e pensiamo a come possano essere utilizzate per risolvere i problemi di tutti i giorni”.