Opel-Peugeot: il matrimonio s’ha da fare

L’alleanza tra General Motors e il Gruppo PSA porterà alla nascita nel 2016 della crossover erede di Opel Antara, Peugeot 3008 e Citroën C4 Aircross. Attesa anche una monovolume compatta.

Una crossover media che sostituisca Citroën C4 Aircross, Peugeot 3008 e Opel Antara, una monovolume compatta erede di C3 Picasso e Meriva, e, infine, un veicolo commerciale di segmento B: ecco i progetti congiunti frutto dell’alleanza Opel-Peugeot. Nulla da fare, invece, per la compatta che avrebbe dovuto sostituire C3, 208 e Corsa.BuickEnvision-001L’alleanza Opel-Peugeot viene da lontano, più precisamente dal 2012, quando General Motors e PSA (Peugeot-Citroën) annunciarono un accordo in base al quale andò agli Americani il 7% delle azioni del Gruppo francese e nacque una joint venture per gli acquisti di prodotti e servizi, forte di una domanda nell’ordine dei 125 miliardi di dollari. Un’intesa simile a quella Renault-Nissan e tuttora viva: in base ad alcune foto spia scattate in Scandinavia, dovrebbe vedere presto la luce una 2008 “allungata”. O meglio, i nuovi crossover frutto della partnership saranno tutti realizzati sulla base di piattaforme transalpine, ma con alcuni aggiustamenti dimensionali. Considerando infatti la differenza di lunghezza tra l’attuale 2008 e la Antara (4,16 metri la prima, 4,60 metri la seconda), nonché la diversità d’interasse (pari rispettivamente a 2,54 e 2,71 m), è logico aspettarsi un incremento nel passo della vettura francese attualmente in commercio.BuickEnvision-003La nuova Opel Antara – il cui debutto è atteso nel corso del 2016 – beneficerà pertanto di un pianale transalpino, mentre è probabile che i motori mantengano le origini. L’estetica sarà ispirata alla “sorella” Buick Envision, caratterizzata da un interasse di 2,75 metri e da una lunghezza di 4,67 m. Proprio la SUV tedesca, del resto, è il modello maggiormente bisognoso di un’erede, essendo sul mercato dal 2006, laddove Peugeot 3008 (nata nel 2009) e C4 Aircross (2012) sono più giovani. Per la crossover Citroën, nel dettaglio, si tratterà di un cambiamento radicale, essendo attualmente basata sulla Mitsubishi ASX.