Audi S3 Sedan: colpo di coda

Si allarga la famiglia S3 con la versione sportiva della berlina a 4 porte. Invariati la trazione integrale, il 2.0 TFSI da 300 cv e 38,8 kgm così come la scelta tra la trasmissione manuale o a doppia frizione a 6 rapporti. Ha una nemica: Mercedes-Benz CLA 45 AMG 4Matic

Una berlina perfetta per la famiglia: 4 porte, tre volumi, finiture curate, bagagliaio discretamente capiente e… tanta birra in corpo da levare la cataratta al nonno in accelerazione, costringere la suocera al silenzio in staccata, pena l’eiezione della dentiera, e regalare un sorriso a chiunque stringa tra le mani il volante. Dopo A3 a 3 e 5 porte, tocca alla versione Sedan essere declinata in configurazione sportiva S3.

Nulla cambia sotto il profilo meccanico. La trazione è integrale permanente e il propulsore è il noto 4 cilindri in linea di 1.984 cc a iniezione diretta di benzina sovralimentato mediante turbocompressore, accreditato di 300 cv e 38,8 kgm di coppia. Un’unità che, in abbinamento al cambio a doppia frizione S tronic a 6 rapporti e alla funzione launch control, garantisce un passaggio da 0 a 100 km/h in 4,9” a fronte di una percorrenza media di 14,5 km/l. Prestazioni degne di nota e identiche a S3 Sportback, mentre rispetto a S3 l’unica differenza è nello scatto, più lento, se così si può dire, di un decimo.  

Due primedonne. Impegnate in una sfida all’ultimo litro di benzina. S3 Sedan si scontra frontalmente con Mercedes-Benz CLA 45 AMG 4Matic. Anch’essa a trazione integrale, dotata di trasmissione a doppia frizione (a 7 marce) e mossa da un 4 cilindri turbo di 2,0 litri, accreditato però di ben 360 cv e 45,9 kgm. Ne consegue uno scatto da 0 a 100 km/h in 4,6” e una percorrenza media di 14,1 km/l. Una rivale decisamente ostica per S3 Sedan.

Sotto il profilo dinamico, la berlina sportiva degli Anelli è caratterizzata dalla ripartizione dei pesi lievemente sbilanciata verso l’avantreno (59%) e dall’assetto ribassato di 25 mm rispetto alle comuni A3 Sedan (leggi qui la nostra prova). A richiesta sono disponibili le sospensioni Audi Magnetic Ride forti di ammortizzatori che, attraversati da un liquido in grado di mutare la propria viscosità qualora sottoposto a un campo magnetico, modificano in tempo reale la capacità di smorzamento in funzione dello stile di guida e delle condizioni del fondo stradale, oltre che in base alla modalità di marcia selezionata dal guidatore attraverso un pulsante in abitacolo. È invece di serie il sistema Audi Drive Select che agisce sull’erogazione del 2.0 TFSI, sui punti d’innesto del cambio S tronic, sulla servoassistenza dello sterzo elettromeccanico e, qualora presenti, sulle sospensioni magnetoreologiche. Il guidatore può optare per le configurazioni Comfort, Auto, Dynamic ed Efficiency, cui si aggiunge il programma Individual che permette d’impostare un profilo personalizzato.

S3 Sedan S tronic pesa 1.450 kg. Vale a dire 60 kg in meno rispetto alla rivale CLA 45 AMG 4Matic e solamente 35 kg in più qualora paragonata a S3, laddove la differenza (+5 kg) con S3 Sportback è pressoché irrilevante. Disponibile da primavera 2014, rispetta la normativa antinquinamento Euro 6. Una nozione utile quanto la conoscenza della quantità di sillabe nel Decamerone, ma che il buon padre di famiglia potrà sfoderare nel tentativo d’evitare il divorzio dopo aver reso incandescenti i dischi freno da 340 mm di diametro…