Audi S8, il fascino potente dell’ammiraglia

Con 571 cavalli di potenza e 800 Nm di coppia, il V8 TFSI 4 litri garantisce prestazioni eccellenti, in un abitacolo votato al comfort. Sono 38 i sistemi di assistenza alla guida

2 luglio 2019 - 11:23

Se la già lussureggiante A8 non vi sembra ancora sufficiente, Audi vi viene incontro con la S8. Equipaggiata con il motore V8 4.0 TFSI da 571 cavalli di potenza e 800 Nm di coppia, sfrutta tecnologie mild-hybrid a 48 Volt e cylinder on demand, oltre alle sospensioni attive predittive, alla trazione quattro, allo sterzo integrale dinamico e al differenziale sportivo di serie. Arriverà in Italia nel terzo trimestre 2019, per proporsi a una nicchia di clienti, i più esigenti.

Nonostante la velocità massima sia limitata elettronicamente a 250 km/h, le prestazioni attese sono sportive, pur beneficiando del comfort di un’ammiraglia. A questa duplice natura contribuiscono le sospensioni attive predittive di serie, abbinate alle molle pneumatiche adattive. La funzione predittiva è resa possibile dalla telecamera anteriore, che analizza il fondo stradale. Tramite l’Audi drive select è possibile scegliere il più adatto tra cinque profili, compreso il nuovo comfort+, che inclina il corpo vettura fino a 3 gradi per compensare il potenziale disagio sui passeggeri dovuto all’accelerazione laterale. In modalità Dynamic il rollio in curva è limitato a soli 2,5°, contro i 5° dell’assetto standard. Infine ad auto ferma il sistema alza l’abitacolo di 50 mm, in modo da agevolare l’ingresso a bordo.

Lo sterzo dinamico sulle quattro ruote rende più agevoli le manovre – grazie alla rotazione in controfase a bassa velocità – e aumenta la stabilità sul veloce, quando le ruote posteriori girano in fase. Contribuisce efficacemente alla dinamica di guida la trazione integrale quattro con differenziale sportivo. Tra gli optional figurano i dischi carboceramici, che permettono tra l’altro di risparmiare circa 10 kg di peso rispetto a quelli in acciaio.

Passando all’aspetto della nuova Audi S8, che è lunga 5,17 metri e può montare cerchi sino a 21″, la scelta del colore carrozzeria è ampia, con nove proposte; all’interno le opzioni sono ancora più ampie e includono il pacchetto Audi design selection argento pastello, che dona all’abitacolo un’atmosfera da lounge, nonostante la versione a passo lungo sia disponibile soltanto in Cina, USA, Canada e Corea del Sud.

Il capitolo dell’assistenza alla guida può essere efficacemente sintetizzato con il numero dei sistemi, ben 38. Spicca il nuovo pre sense side, incluso nel pacchetto City: si aggiunge ai già noti pre sense front e pre sense rear. Nel caso in cui venga rilevata la possibilità di un impatto laterale, il sistema alza l’abitacolo di 80 mm, riducendo il rischio per gli occupanti. Questa funzionalità è resa possibile dalla centralina dei sistemi di assistenza alla guida centrale (zFAS), di serie, che riceve i dati da cinque sensori radar, sei telecamere, dodici sensori a ultrasuoni e uno scanner laser, creando in tempo reale un’immagine accurata dello spazio in cui si muove l’auto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MINI Clubman JCW posteriore

MINI Clubman John Cooper Works, 306 cv con stile. La prova

Volkswagen Golf 1974 grigia

Youngtimer – Volkswagen Golf, storia delle prime 7. In attesa dell’ottava

Volvo XC40 milano

Volvo XC40, i motivi di un successo. Test [VIDEO]