Auto cinesi in Europa: quelle che già ci sono e quelle in arrivo

Il mercato europeo non è ancora pronto ma le auto cinesi hanno già iniziato ad affermarsi. Ecco i principali modelli, presenti e in arrivo.

Dalle joint venture ad Alibaba: l’invasione delle auto cinesi

Le auto cinesi, in Italia e in Europa, sono un forte argomento di discussione. Un mercato distante dai gusti occidentali, spesso criticato per la qualità costruttiva e che, comunque, continua a crescere sia internamente sia grazie alle esportazioni. Dai rivenditori cinesi di marchi occidentali siamo passati alle grandi holding asiatiche in grado di sfornare prodotti finiti, a volte anche di alta qualità. Tra questi, le auto elettriche potrebbero essere il cavallo di battaglia su cui puntano i produttori orientali. Una spinta in tal senso l’ha data il Governo di Pechino tramite incentivi (a volte mal gestiti in verità), generosi e a 360°. Obiettivo: quote di mercato sempre maggiori. Senza dimenticare che un marchio importante e storico come Volvo appartiene ai cinesi di Geely, così come MG. Non solo. Sono diversi gli stabilimenti produttivi delle Case occidentali in Cina: difficilmente le competenze sono rimaste e rimarranno “segrete”.

Alibaba homepage auto

Nonostante una crescita del mercato complessiva del solo 11% rispetto al 2020, le elettriche hanno registrato un +149% (anche se è sempre bene specificare che quando si parte da una base piccola, ogni variazione implica grandi scostamenti percentuali). Un’opportunità che difficilmente i cinesi si lasceranno sfuggire: se la quota di mercato globale si attesta al 15%, per quanto riguarda le auto in generale, i marchi automobilistici cinesi si accaparrano il 45% delle vendite globali di auto elettriche – lato produttivo arrivano al 60%. A questi dati contribuiscono anche le Case straniere che producono in Cina tra cui BMW, Volvo e Tesla. E se questo non è una novità, il mercato cinese continua a sorprendere per la diversificazione dei canali di vendita. Non solo concessionari e rivenditori, oggi è possibile acquistare un’auto su piattaforme all’ingrosso come Alibaba o Aliexpress. In quest’ultimo caso, però, è bene specificare che non si tratta dei marchi a noi più noti. Insomma, non aspettatevi di comprare una Volvo, una Tesla o una MG su Alibaba. Non nel breve periodo almeno…

Auto cinesi: sono affidabili?

Il dubbio più comune in merito all’acquisto di un’auto progettata e prodotta in Cina, con marchio 100% cinese, riguarda sicuramente la qualità costruttiva e l’affidabilità. Del resto non è facilissimo conquistare la fiducia dei consumatori con auto low-cost, dall’estetica accattivante ma che si rivelano, di fatto, dotati di componentistica di basso livello (questo non vale, com’è facile constatare, per praticamente tutte le altre categorie merceologiche): dal propulsore agli interni.

hONGQI H9 - auto cinese

Dai “cloni cinesi”, copie più o meno riuscite delle più importanti auto sul mercato, alle berlinone di lusso è difficile non rimanere stupidi dall’offerta attuale. Le potenzialità tecnologiche e la capacità produttiva ci sono, il design dell’autoveicolo è sempre più figlio della globalizzazione ma per quanto riguarda l’affidabilità, la sicurezza e la qualità? Al momento è difficile dare una risposta certa. Le Case europee “nascondono” processi interni ricchi di controlli qualità, certificazioni, omologazioni e, non da ultimo, un rapporto con il cliente che si estende ben oltre il momento dell’acquisto. Da questo punto vista il mercato asiatico non è ancora pronto a soddisfare l’esigente clientela europea.

Importazione auto cinesi: sono omologate per l’Italia?

C’è poi la questione della omologazione. Tutti i prodotti fabbricati o importanti in Cina, compresi quelli automotive, devono rientrare nella certificazione CCC (China Compulsory Certificate). Tale procedura prevede il collaudo, l’ispezione e la messa a punto della documentazione necessaria alla commercializzazione di beni, comprese le automobili. Ulteriori informazioni sono disponibili presso il sito ufficiale dell’Ente dello Stato preposto allo sviluppo di queste normative.

Gamma DR Automobiles

Per quanto riguarda il mercato italiano, al momento pochi modelli risultano effettivamente commercializzati. Le norme UE sono troppo severe ed è solo grazie a realtà come DR Automobiles che prodotti assemblati in Italia – con componenti progettati e realizzati in Cina – riescono effettivamente ad approdare sulle nostre strade. A seguire una lista di alcuni tra i più importanti modelli cinesi sul mercato.

Continua la lettura: auto cinesi sul mercato (e in arrivo)