BMW X5 eDrive: con l’ibrido non bevo più

La SUV tedesca adotta l’alimentazione ibrida plug-in. Promette oltre 26 km/l ed emissioni di CO2 inferiori a un’utilitaria nonostante le 4WD e una potenza complessiva di 340 cv. Scatta da 0 a 100 km/h in 7,0 secondi. 30 km d’autonomia in modalità puramente elettrica

11 aprile 2014 - 8:04

La lotta al cibo spazzatura. L’ampliamento dei parchi nazionali. La rinnovata coscienza ecologica. L’America sta cambiando. E con essa le vetture. Gli States, nonostante i prezzi della benzina siano tornati a livelli da discount, hanno fame di “verde”. E BMW, che da sempre presidia il mercato a stelle e strisce con le proprie SUV, vuole essere protagonista di quest’evoluzione. Quale miglior palcoscenico del Salone di New York per svelare la veste definitiva della concept X5 eDrive?

La Sport Utility di Monaco è giunta alla terza generazione ed è pronta ad abbracciare l’alimentazione ibrida in configurazione plug-in. Del resto, quando pesi oltre 2.000 kg, adotti la trazione integrale permanente e sei lunga quasi 4,90 metri, l’ausilio di un motore elettrico è l’unica cura per ridurre radicalmente la sete di carburante. Pur non rinnegando le 4WD, abbina un 4 cilindri in linea sovralimentato di 2,0 litri a iniezione diretta di benzina, accreditato di 245 cv, a un motore a zero emissioni da 95 cv e 250 Nm (25,5 kgm) che trae energia da una batteria agli ioni di litio collocata sotto al vano di carico, ricaricabile anche mediante una comune presa elettrica (tecnologia plug-in).

La percorrenza media dichiarata è strabiliante: 26,3 km/l! Prestazione che surclassa il più “piccolo” dei motori attualmente in gamma, ovvero il 2.0 td da 218 cv accreditato di 17,9 km/l. A fronte di emissioni di CO2 di 90 g/km: inferiori a un’utilitaria. La parsimonia di X5 eDrive è favorita dalla configurazione di marcia ECO Pro, comune all’attuale produzione BMW, interfacciata con la funzione Proactive Driving Assistant. Quest’ultima sfrutta i dati della navigazione per suggerire lo stile di guida più consono e gestire al meglio l’interazione tra motore termico ed elettrico. In aggiunta, sono disponibili tre modalità di marcia: combinata, elettrica al 100%, garante di un’autonomia di 30 km raggiungendo una velocità massima di 120 km/h, e “Save Battery” per conservare il livello di carica della cella al litio.

Astemia, ecologica, connessa – tutte le informazioni inerenti al sistema elettrico sono consultabili mediante smartphone – e performante. Scatta da 0 a 100 km/h in meno di 7,0 secondi. Un tempo in linea con X5 xDrive 30d, forte di 258 cv e di un passaggio da 0 a 100 km/h in 6,9 secondi. In aggiunta, non mutano rispetto alle comuni X5 l’abitabilità e la modularità degli interni, mentre la capacità di carico, ordinariamente compresa tra 650 e 1.870 litri, subisce una lieve riduzione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Share Now
Smart Fortwo Cabrio in città

Alfa Romeo
Giulia Quadrifoglio
in oro per la 1000 Miglia

Salone dell’Auto di Torino 2019
Parco Valentino