Come si diventa meccanico BMW

BMW ci ha guidato nella sua sede a San Donato Milanese per toccare con mano il livello di preparazione dei sui tecnici di officina.

11 dicembre 2018 - 11:12

Giorni di gloria
Meno di 10 anni fa scorrazzavo per Milano a bordo della mia fiammante MINI Cooper 1.6 benzina, 116 cv di divertimento. Era la prima edizione di MINI sviluppata sotto l’ala BMW: ero un vero sbarbato ma ancora oggi ricordo nitidamente la sensazione che provai al primo tagliando ufficiale in BMW. In officina mi accolse un ragazzo distinto, seduto a una scrivania ordinata: dietro di lui era appeso un cartello con le tariffe orarie. Erano in carattere piccolo, ma riuscii comunque a mettere a fuoco: il costo della manodopera era di 68 euro/ora + IVA, da aggiungere al costo dei componenti. Lascio a voi immaginare quale fu la mia reazione. Da innocente giovanotto immaginavo di spendere l’equivalente di un paio di serate…

Qualità e competenza
Questo aneddoto serve a spiegare perché da quella giornata mi chieda come mai abbia speso le mance di un anno per un solo tagliando. Per risolvere questo dubbio, e mostrare la preparazione dei suoi meccanici autorizzati, BMW ha organizzato la giornata “Group Technology Innovation Experience 2018” presso il Training Center di San Donato Milanese, preposto alla formazione dei tecnici delle officine autorizzate. Per darvi un’idea, oggi per intervenire sulle BMW elettriche o ibride i meccanici devono superare esami scritti e orali ma soprattutto prove pratiche.

Centro prove
Punto chiave dei corsi è il Training Center, dotato di molti strumenti interattivi che consentono agli allievi di apprendere in maniera efficace, senza perdere tempo prezioso. Il corso, della durata di qualche giorno, prevede molta pratica. Tutor qualificati seguono passo passo le operazioni oggetto di esame (per esempio lo smontaggio e la revisione della batteria di un’auto ibrida), ponendo particolare attenzione alla messa in sicurezza del luogo di lavoro. Per quanto riguarda la teoria sono previste moderne aule per le lezioni, il Digital Lab per i webinar o gli aggiornamenti che non richiedono presenza in aula e la realtà virtuale con casco HTC Vive, per conoscere l’interno dei dispositivi meccanici più complessi.

Dopo una giornata trascorsa tra aule studio e laboratori didattici, i miei dubbi sono stati fugati: l’alto costo orario della manodopera ufficiale BMW è giustificato dall’elevata preparazione dei tecnici. Va considerato anche il livello tecnico delle auto di oggi, altissimo, tale per cui il meccanico sotto casa (più economico) difficilmente potrà verificare un eventuale guasto al sistema elettronico o revisionare la batteria di un’auto elettrica.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Volvo XC90, il SUV è a guida autonoma

Jeep Renegade ibrida plug-in, il debutto su strada al Salone di Torino

Auto elettriche e ibride, l’Italia batte un colpo