Alcuni momenti clou del film “Ocean’s Twelve” ci avevano riempito gli occhi con i meravigliosi scorci panoramici del Lago di Como, come la scena in cui il famigerato ladro Night Fox accoglie il rivale di furti Danny Ocean sulla terrazza dell’ottocentesca Villa Erba, a Cernobbio… Scenari e ambienti che il mondo ci invidia e che si legano a doppio filo a tante produzioni cinematografiche. Ed è proprio con il tema “Hollywood on the Lake” che il Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2018, presentato nel Ridotto Toscanini del Teatro alla Scala di Milano, si appresta a rinsaldare questa unione. Dal 25 al 27 maggio 51 auto e 30 tra moto e sidecar si sfideranno in una gara di bellezza distinta in sezioni, tra cui una speciale dedicata alle varie epoche del cinema. Due i set del Contest: il Grand Hotel Villa d’Este e i vicini Giardini di Villa Erba.

Le classi e le categorie di valutazione 

Il curriculum del Concorso racconta di una storia cominciata nel lontano 1929, quando si chiamava “Coppa d’Oro Villa d’Este” e nasceva come esposizione delle novità proposte dall’industria automobilistica internazionale. Nel 1999 il BMW Group ne assunse il patrocinio e, dal 2005, BMW Group Classic, in collaborazione con il Grand Hotel Villa d’Este, organizza questo grande appuntamento che punta sul fascino dell’heritage, ma non solo. Da questa edizione si aggiungeranno alcune categorie di valutazione per prototipi e concept car, in modo da far convivere, in un lungo weekend, tradizione e futuro. Queste le otto classi di valutazione per le auto in concorso:
• Classe A – I Titani: Polvere, fango e rischio (dal 1900 al 1939)
• Classe B – Da Manhattan a Mayfair: L‘età d‘oro dell’opulenza automobilistica (dal 1918 al 1939)
• Classe C – Plasmate dal vento: Le berline dell’epoca Art Deco (dal 1925 al 1940)
• Classe D – Nuovo mondo, nuove idee: La storia delle Gran Turismo (dal 1945 al 1965)
• Classe E – La velocità incontra lo stile: L’affermazione delle auto sportive e da competizione (dal 1950 al 1970)
• Classe F – Quando il sesso era sicuro e le corse pericolose: Formula 1 (dal 1950 al 1988)
• Classe G – Hollywood sul lago (dagli anni Venti agli anni Trenta). 
• Classe H – Perfettamente conservate: Archeologia automobilistica (dal 1900 al 1980).
Il gruppo di partecipanti delle moto storiche è invece suddiviso in 5 categorie: i veicoli in mostra spaziano dalle moto da viaggio degli albori della produzione statunitense alle moto da corsa italiane con motori monocilindrici.
• Classe A – Gli anni d’oro delle motociclette americane (dal 1907 al 1917)
• Classe B – Lusso a 3 ruote: sidecar degli anni Venti e Trenta (1920 – 1939)
• Classe C – Le vincitrici italiane: motociclette 250 GP (dal 1949 al 1963)
• Classe D – Una nuova veste per le motociclette inglesi e tedesche (dal 1960 al 1970)
• Classe E – Design motociclistico: Concept Bike e Prototipi di nuova concezione.

Uno sguardo al programma 

Il Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2018 avrà inizio venerdì 25 maggio, con l’arrivo dei partecipanti e la presentazione di una concept bike a cura di BMW Motorrad.
Sabato 26 maggio, alle 14, si terrà la parata delle moto sulle strade di Cernobbio; nel pomeriggio sarà consegnato il primo premio del concorso “Coppa d’Oro Villa d’Este”, assegnato direttamente dal pubblico.
Domenica 27 maggio i partecipanti al concorso di bellezza si presenteranno al pubblico davanti alla tribuna nel parco di Villa Erba. Il momento clou dell’evento serale sarà l’annuncio del vincitore assoluto, che oltre al titolo “Best of Show” riceverà anche il “Trofeo BMW Group”.
In omaggio al tema hollywoodiano del Contest, BMW allestirà un’esposizione all’interno della quale il pubblico potrà osservare da vicino tutte le auto che hanno ricoperto ruoli importanti nei maggiori film di questi ultimi decenni, tra cui la MINI di “Mister Bean”, le auto originali dei film di “James Bond” e della serie “Mission Impossible”.