Dacia ha successo in Europa? Renault fa cassa con il brand rumeno? E allora Nissan, storica alleata della Casa della Régie, decide che è passato il tempo di restare a guardare, dando nuovo impulso al rilancio del marchio Datsun.

DatsunGOCross-002

Si tratterà pure di una vettura “a basso costo” per Nissan, ma l’inedita crossover GO-Cross, sebbene allo stadio di concept, sembra avere le carte in regola per incontrare i gusti degli automobilisti asiatici e del Vecchio Continente. Attesa al debutto nel 2016, la tutto terreno nipponica riprende il pianale della nota monovolume a 7 posti Datsun GO+ e in forza di dimensioni compatte si prepara a sfidare best seller quali Opel Mokka e Peugeot 2008. Contrariamente a quanto accaduto con la berlina on-DO di derivazione Lada Granta, agghiacciante stilisticamente, la GO-Cross è filante, aggressiva e con i muscoli in vista. Un ottimo biglietto da visita per conquistare i mercati dell’Est asiatico, del Medio Oriente e del Sud Africa.

DatsunGOCross-004

Come consuetudine per le vetture presentate in occasione del Salone di Tokyo, non sono stati dichiarati dati tecnici, ma secondo rumors fondati la crossover nipponica non sarebbe destinata a essere proposta in configurazione a trazione integrale, optando piuttosto per le 2WD all’avantreno, e dovrebbe adottare propulsori di derivazione Nissan, specie l’iper collaudato 4 cilindri 1.6 a benzina da 87 cv già ampiamente impiegato nelle gamme Datsun. Una scelta votata alla massima semplicità e affidabilità, cui si abbinerebbe un altrettanto essenziale cambio manuale a 5 rapporti. E il prezzo? Da discount! Si parla, in Giappone, di poco più di 10.000 euro. Qualora arrivasse in Europa, fatto tutt’altro che scontato, potrebbe essere gloria immediata.