Ecoincentivi 2019, sconti per elettriche ed ibride. Ecotassa oltre i 130 g/km?

Gli ultimi rumors dicono che la tassa sulle auto più inquinanti dovrebbe partire da quota 130 g/km. La conferma entro il 21 dicembre, con l'approvazione del testo

17 dicembre 2018 - 21:12

Dopo la riunione con i rappresentanti del settore automotive, il Governo sembrerebbe essere tornato (almeno un po’) sui propri passi: confermando – così pare, in attesa del 21 dicembre, termine entro il quale verrà presa la decisione definitiva sull’argomento –  gli ecoincentivi fino a 6.000 euro per le auto meno inquinanti, soprattutto elettriche e ibride. Ma alzando la soglia da cui si comincia a pagare la famigerata ecotassa, che dovrebbe passare da 110 a 130 g/km.


Tassa progressiva
L’odioso balzello dovrebbe comunque funzionare in maniera progressiva, alzandosi man mano che aumenta la CO2 emessa. Se le cose stessero effettivamente così, sarebbero molti meno i modelli interessati. Anche se il Governo andrebbe a “spremere” un settore, quello delle auto di lusso e delle supersportive, già provato dal superbollo. E da un buon numero di Governi precedenti.
Svecchierà il parco circolante?
Non resta che attendere i prossimi giorni, quando verrà presa dall’Esecutivo una decisione definitiva. Sia come sia, difficilmente così come è stata scritta la norma favorirà in modo notevole il “ricambio generazionale” del parco circolante italiano, che ha in media quasi 11 anni. Un meccanismo di ecoincentivi tradizionale avrebbe avuto probabilmente più presa. O forse no?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

tutor ok

Tutor di nuovo attivo entro pochi giorni. La Cassazione dà ragione ad Autostrade

dodge_viper_rt_10 rossa

Youngtimer – Dodge Viper, storia della supercar che non c’è più. Purtroppo

Monopattini e hoverboard elettrici, Milano dice stop. Per ora. E il resto d’Italia?