Ecomove Qbeak

Arriva dalla Danimarca e promette modularità, versatilità e 300 km prima di riattaccare la spina. La Ecomove QBeak sarà in vendita tra poco. Su internet

In giorni come questi, in cui le accise della benzina tengono banco, parlare di trazione elettrica fa piacere. Soprattutto quando l’oggetto dell’articolo non è l’ennesimo veicolo futuristico (anche se dalle foto potrebbe sembrare tale) ma un’auto pronta ad arrivare sul mercato.

Arriva dalla Danimarca per l’esattezza, Paese che quanto a ecosostenibilità la sa lunga. Ecomove è un marchio nuovo nell’ambiente ma con la Qbeak riesce a far parlare di sé, perché in effetti il progetto di questa ultracompatta elettrica ha molti spunti interessanti.  

Tre metri di lunghezza, 1,75 di larghezza e 1,63 di altezza. Inevitabile il confronto con la Smart (2,69×1,55×1,54) rispetto a cui troviamo misure leggermente più abbondanti, ma in questo spazio comunque risicato la Qbeak promette di farci stare addirittura 6 persone! La modularità interna dovrebbe essere, infatti, uno dei punti di forza del progetto danese, che, come si può intravvedere dalle foto e dal video, ha il posto guida centrale (quindi azzardiamo che i due passeggeri anteriori viaggino uno a destra e uno a sinistra del driver) che consentirebbe di scegliere la configurazione dell’interno più adatta, da un posto (e molti bagagli) a sei posti (senza bagagli), posti accessibili attraverso due porte scorrevoli. Anche all’esterno la Qbeak promette ampie possibilità di personalizzazione, con i pannelli in plastica intercambiabili e sostituibili con altri di diverso colore, soluzione questa già lanciata a suo tempo dalla Smart.

Ovviamente la Qbeak è un’auto elettrica e anche in questo caso le prestazioni sono più che interessanti: due motori montati direttamente sulle ruote e capaci di una potenza di picco di 70,8 kW, per spingere la Qbeak a 120 km/h. Ma il dato più interessante arriva dalle batterie: anche qui la flessibilità è massima, con moduli che si possono aggiungere a piacimento (da 1 a 6, come i sedili) fino a raggiungere la ragguardevole autonomia di 300 km prima di dover riattaccare la spina per ricaricare.

Ecomove assicura di aver prodotto la Qbeak con un impatto ambientale assolutamente minimo: tutti i materiali sono riciclabili e il peso si ferma a 425 kg senza le batterie. La strumentazione? Ovviamente un iPhone, poteva essere altrimenti?