Ecopatente, per una nuova generazione di automobilisti consapevoli

È stata presentata a Milano la nona edizione di Ecopatente. Un progetto che punta a sensibilizzare i giovani ad adottare un guida consapevole in tema di sicurezza e capace di ridurre emissioni e consumi.

Sostenibilità ambientale, se ne parla di continuo ed è ormai una priorità per tutti: costruttori, utenti, istituzioni. Ormai è chiaro come un corretto stile di guida porti alla riduzione dei consumi, e di conseguenza delle emissioni, oltre che garantire maggior sicurezza. Parte proprio da questa considerazione il progetto ECOPATENTE, giunto alla sua nona edizione.Si tratta di un percorso formativo gratuito che coinvolge autoscuole e scuole superiori su tutto il territorio nazionale,con l’obiettivo di aiutare i giovani a essere automobilisti consapevoli, quindi conducenti attenti e responsabili.Il progetto, che ha il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del mare, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e della Regione Lombardia, è sostenuto da Citroën Italia e Hankook Tire, partner che condividono gli obiettivi di sicurezza stradale e mobilità sostenibile.Sono ben cinquecento le autoscuole che prendono parte al percorso formativo – aderenti a ConfarcaUnasca -, altrettante le scuole superiori, per un totale di circa 50.000 persone potenzialmente coinvolte. I giovani in procinto di sostenere l’esame per conseguire la patente e gli studenti che partecipano al progetto ricevono un attestato, con il quale possono richiedere i crediti formativi validi per l’esame di maturità 2019.Ecopatente non si rivolge soltanto ai giovanissimi ma a tutti coloro che sono interessati a migliorare il modo di stare in strada. Il materiale informativo è disponibile online sul sito del progetto insieme all’ecoquiz, utile per valutare il proprio stile di guida. Non manca l’opportunità di partecipare un concorso a premi.